PANE, BURRO E HYGGE. E la ricetta dei miei super Smørrebrød

Il gamberetto affonda nella maionese allo stesso modo di come la luna si inabissa nel Baltico…

[Chiara Caprettini, Pane, burro e hygge]

Per me raccontare un Nord scoperto prima attraverso racconti del Medioevo islandese e poi attraverso viaggi reali è stata innanzitutto un’urgenza.

Quest’estate sul porto di Bergen, con le lacrime agli occhi dalla gioia di essere arrivata fino lì, accidenti proprio fino lì, ho deciso che quella gioia, quel senso di immenso, di grandezza e di vita che scoppiano nel cuore, di inspiegabile e di meraviglioso insieme, sarebbe stato da raccontare e quindi da condividere.

Si viaggia prima di tutto attraverso una propria e tutta personale predisposizione del cuore, si viaggia prima con l’intenzione e l’immaginazione e anche un pizzico di sana volontà mista a curiosità.

pane burro e hygge

La mia scoperta del Nord è stata prima di ogni altra cosa un andare verso il Nord, avvicinarmici piano piano, impaziente come Erik il Rosso ma desiderosa di non perdermi nemmeno un momento, un’immagine, un’impressione. Nulla di ciò che è intenso va perduto, è tutto un delicato equilibrio tra il mordere la bellezza e assaporarsela. E l’idea di PANE, BURRO E HYGGE, uscito a dicembre 2018 con Cartman Edizioni, è nata così, in uno dei tanti pomeriggi di viaggio in camper verso il Nord. Un libro nato senza sapere che sarebbe nato, il bello dei libri è che quando scrivi la prima pagina non sai dove quella scrittura ti porterà, forse la scrittura è come un fiume senza estuari ma con infiniti estuari, e ognuno di noi ha in sé la meravigliosa fortuna di perdersi in ciò che desidera.

Un libro nato sotto forma di pensieri, poi pagine di diario, poi appunti di viaggio, poi lacrime, poi sorrisi, poi giorni di pioggia e di sole, di freddo e di caldo. Un libro nato mangiando tantissimo pesce, assaggiando tantissimi panini di pesce, dai sandwich ai miei amati Smoørrebrød, alle tartine al pane e burro con aringhe affumicate (per darvi un’idea, vi rimando a questo mio articolo). E poi salse all’aneto, patate, salmone, panna acida, mirtilli, dolci alla cannella, in un tripudio di gusti nuovi e accostamenti inaspettati.

ricetta-smorrebrodricetta-smorrebrod

SMØRREBRØD CON ARINGHE MARINATE E GAMBERETTI, UOVA MI-CUIT, RAVANELLI E POMODORINI CONFIT. Ricetta senza lattosio

Definisco il mio nuovo libro “Pane, Burro e Hygge” una guida sentimentale di viaggio, con suggestioni che sanno di hygge, e con qualche racconto di piatti, ristoranti e street food legati all’esperienza gastronomica. In fondo pane e burro è la traduzione dal danese Smør e Brød, ovvero la base del panino aperto danese. Ecco perché amo tanto prepararli: perché nello stesso momento in cui pensi agli ingredienti e li accosti, compi un viaggio; sono un’esperienza di viaggio e di gusto, ma sono anche un bellissimo piacere per gli occhi perché – cosa da non tralasciare mai – gli Smørrebrød devono essere prima di tutti molto belli da vedere!

ricetta-smorrebrodricetta-smorrebrod-con-salmone-sockeyericetta-smorrebrod-con-tuorlo-morbido

Alcuni li trovate già sul blog (a questo link).

Questa volta invece ho deciso per qualcosa di estremamente colorato, ovviamente di pesce e con una crema a base di uno speciale yogurt greco senza lattosio della linea AMO ESSERE SENZA LATTOSIO che potete trovare all’Eurospin (insieme al burro, sempre senza lattosio, che ho scelto per questa ricetta). Sapore pieno e consistenza perfetta per preparare una crema con aringhe marinate all’aneto e gamberetti. E poi sbizzarritevi con il resto degli ingredienti, dall’uovo morbido agli immancabili ravanelli al salmone Sockeye… Basta che sia bello, che sia buono e che condensi in sé tutta la potenza magica e inspiegabile del Nord!

ricetta-smorrebrod-di-nordfoodovestestpreparare-gli-smorrebrodsmorrebrod-la-ricetta

Ingredienti per 6 tartine

Base: 6 fette di pane di segale; 400 ml di yogurt greco Amo Essere Senza Lattosio Eurospin; aneto in polvere o fresco; 200 g di gamberetti freschi sgusciati; 250 g di filetti di aringa affumicata; 70 g di burro Amo Essere Senza Lattosio Eurospin; mix di pepi; olio evo; fiori eduli, le scorze di un limone e di un arancia per decorare

Con le uova: 3 uova; 2 ravanelli
Con il salmone sockeye: 125 g di salmone affumicato Sockeye; 3 pomodorini ciliegino; 1/2 cetriolo; 1 cucchiaino di miele; qualche foglia di radicchio;  pepe nero

Preparazione

  • Iniziate dalla crema: in una padella cuocete i gamberetti saltandoli in olio, pepe e un pizzico di scorza di limone grattugiata. Trasferite in una ciotola, aggiungete i filetti di aringa tagliati a pezzetti, lo yogurt, un cucchiaio raso di aneto, un cucchiaino di mix di pepi, mescolate bene il tutto e fate riposare.
  • Nel frattempo, preparate i pomodorini: disponeteli su una teglia rivestita di carta forno, copriteli con abbondante extravergine, il miele, un pizzico di pepe e cuoceteli in forno a 180° per circa 8 minuti. Fateli intiepidire.
  • Cuocete le tre uova 7 minuti dal momento del bollore, fatele raffreddare in acqua fredda e sgusciatele molto delicatamente
  • Spalmate ogni fetta di burro, copriteli con la crema di aringhe e gamberetti. Su tre fette disponete il salmone a fettine, i ciliegini, qualche fettina di cetriolo e e le foglie di radicchio tagliate finemente. Sulle alle tre fette, disponete i ravanelli a fettine e le uova, avendo cura di tagliarle a metà poco prima di servire i panini.
  • Poco prima di servire, decorate con i fiori e una grattugiata di scorza di limone per i panini al salmone, di arancia per quelli all’uovo.

cucinare-gli-smorrebrodcome-si-preparano-gli-smorrebrod

ricetta-smorrebrodricetta-smorrebrod-di-pesce-e-uova

Prodotti

EUROSPIN

#amoessere #eurospin #ad

Décor

OPINEL

ricetta-smorrebrod-di-pesce-e-uovaricetta-smorrebrod-di-pesce-e-uova

Se PANE, BURRO E HYGGE vi ha incuriosito, potete acquistarlo a questo link https://www.cartmanedizioni.it/prodotto/pane-burro-e-hygge/

senza spese di spedizione e – se lo desiderate – con una bellissimo pacchetto regalo o, perché no, una mia piccola dedica!

pane burro hygge

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

10 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.