“La vita è sogno”: Huevos a la flamenca insieme a Calderón de la Barca

Cos’è la vita? Delirio. Cos’è la vita? Illusione… Ché tutta la vita è sogno, e i sogni, sogni sono…

[Calderón de la Barca, La vita è sogno]

huevos-a-la-flamenca

Giallo oro, come il sole al tramonto che sprofonda in una coltre infuocata tra gli artigli di nubi drammatiche violacee… è la tavolozza che poteva solamente immaginare Sigismondo, il protagonista di la vita è sogno di Calderón de la Barca, rinchiuso in quella torre intorno a cui si snoda il dramma.

L’opera, scritta nel 1635 e composta di tre atti, è un dramma filosofico-teologico in cui si registra tutta l’illusorietà, la precarietà, la vanitas della vita e la fugacità delle cose terrene che contraddistinguono il grande secolo d oro espandendosi in tutta l età barocca. Risvegliatosi nella realtà esterna dopo il sonnifero propinatogli dal padre re Basilio, Sigismondo vive la vita in modo tirannico e vendicativo come lo stesso padre aveva previsto, e in seguito risvegliatosi nuovamente in prigione dopo una seconda dose di sonnifero, deve ammettere di aver sognato, confonde il sogno con la realtà e la vita come sogno. Ciò lo porta a cercare una verità superiore che segnerà la via del suo futuro.

huevos-a-la-flamencahuevos-a-la-flamenca

RICETTA SPAGNOLA: HUEVOS A LA FLAMENCA CON LAMPASCIONI E CROSTINI ALLE SPEZIE E PROSCIUTTO CRUDO

Questo piatto, ispirato alle tapas delle taverne spagnole, è dedicato alle tinte forti dell’opera drammatica del drammaturgo madrileno, Calderon de la barca, che con questa sua celebre opera La vida es sueño, ci guida attraverso drammi, contrasti, difficoltà, inganni, alla ricerca della luce suprema.

Ho provato per la prima volta gli huevos a la flamenca in un ristorantino di Saragoza. Che dire? Te ne innamori subito! Per questa versione tutta italiana ho adoperato una salsa di ciliegini siciliana, un extravergine monocultivar Ogliarola Guglielmi profumato ed elegante, e ho aggiunto dei lampascioni a fettine.

huevos-a-la-flamencahuevos-a-la-flamencaricetta-huevos-a-la-flamenca

Ingredienti per 2 persone

Per le uova: 2 pomodori varietà Pantano; 8 lampascioni; 150 ml di Salsa pronta di pomodori ciliegino Pachino IGP Campisi; 2 uova; 200 g di piselli surgelati; 1 cipolla; 2 spicchi d’aglio; 1 cucchiaino di paprica in polvere; 50 g di prosciutto crudo; 1 pizzico di peperoncino.

Per i crostini: 4 fette di pane toscano; 50 g di prosciutto crudo; 2 spicchi d’aglio; 1/2 cucchiaino di curry; 1/2 cucchiaino di aneto; 1/2 cucchiaino di paprica in polvere; sale, pepe ed extravergine.

ricetta-huevos-a-la-flamencaricetta-huevos-a-la-flamencaricetta-huevos-a-la-flamenca

Preparazione

  • Pulite molto bene i lampascioni, metteteli a bollire in una pentola con acqua leggermente salata. Dopo cinque minuti unite i piselli e cuocete il tutto per una decina di minuti dalla ripresa del bollore.
  • Scolate piselli e lampascioni. Una volta tiepidi, tagliate questi ultimi a fettine sottili.
  • In una padella, scaldate un cucchiaio d’olio e insaporite un minuto l’aglio schiacciato con la cipolla ridotta a fettine. Unite i pomodori a pezzetti. la salsa, i lampascioni, i piselli, la paprica, un pizzico di pepe e di sale. Cuocete per circa 15 minuti fino a che a far addensare bene la salsa. Unite il prosciutto a fettine e trasferite il tutto in una teglia.

IMG_6297

  • Rompete le uova sopra la teglia, ultimate con un pizzico di peperoncino e un cucchiaio di extravergine. Cuocete in forno a 160° per 10 minuti max (il tuorlo deve restare morbido).
  • Nel frattempo preparate i crostini: strofinate l’aglio sulle fette di pane (lasciatene qualche fettina sopra), cospargete con aneto, curry, paprica, un pizzico di sale e di pepe. Coprite con abbondante olio. Infornate a 180° per 5 minuti.
  • Servite le uova belle calde con i crostini e qualche fetta di prosciutto crudo.

IMG_6223ricetta-huevos-a-la-flamenca

Prodotti

CAMPISI CONSERVE / OLIO GUGLIELMI 

Décor

Asciugamano PIG&FIG

ricetta-huevos-a-la-flamencaricetta-huevos-a-la-flamenca

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...