“Addio, monti…” Spaghetti integrali al pesto di aromatiche e salsiccia al Prosecco

IMG_7522

Addio, monti sorgenti dall’acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi è cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l’aspetto de’ suoi più familiari; torrenti, de’ quali distingue lo scroscio, come il suono delle voci domestiche; ville sparse e biancheggianti sul pendìo, come branchi di pecore pascenti; addio! Quanto è tristo il passo di chi, cresciuto tra voi, se ne allontana! Alla fantasia di quello stesso che se ne parte volontariamente, tratto dalla speranza di fare altrove fortuna, si disabbelliscono, in quel momento, i sogni della ricchezza; egli si maraviglia d’essersi potuto risolvere, e tornerebbe allora indietro, se non pensasse che, un giorno, tornerà dovizioso. Quanto più si avanza nel piano, il suo occhio si ritira, disgustato e stanco, da quell’ampiezza uniforme; l’aria gli par gravosa e morta; s’inoltra mesto e disattento nelle città tumultuose; le case aggiunte a case, le strade che sboccano nelle strade, pare che gli levino il respiro; e davanti agli edifizi ammirati dallo straniero, pensa, con desiderio inquieto, al campicello del suo paese, alla casuccia a cui ha già messo gli occhi addosso, da gran tempo, e che comprerà, tornando ricco a’ suoi monti…

IMG_7512

Addio, casa natìa, dove, sedendo, con un pensiero occulto, s’imparò a distinguere dal rumore de’ passi comuni il rumore d’un passo aspettato con un misterioso timore. Addio, casa ancora straniera, casa sogguardata tante volte alla sfuggita, passando, e non senza rossore; nella quale la mente si figurava un soggiorno tranquillo e perpetuo di sposa. Addio, chiesa, dove l’animo tornò tante volte sereno, cantando le lodi del Signore; dov’era promesso, preparato un rito; dove il sospiro segreto del cuore doveva essere solennemente benedetto, e l’amore venir comandato, e chiamarsi santo; addio! Chi dava a voi tanta giocondità è per tutto; e non turba mai la gioia de’ suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande…”

[Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi]

IMG_7319IMG_7321IMG_7438

Torneremo, un giorno. Sarà il giorno dell’imprevedibile, così inatteso da sorprenderci e farci piangere. Ma ce la faremo: a tornare alla nostra terra natìa, quella che ha visto i nostri primi passi, quella che sì aveva strade isolate che ci facevano paura, e quella che no, no, mai avremmo voluto lasciare. Eppure è successo. Ci torneremo insieme perché così il destino ha voluto, o torneremo da soli, alla fine della nostra vita, o a metà del percorso, o quando sarà giusto. Succederà esattamente quando più ne avremo bisogno, ma succederà.

IMG_7491

Torneremo ai nostri ruscelli, ai nostri passi stanchi di un tempo, quando le salite erano troppo ripide per noi bambini, e ai nostri passi di un giorno, quando preferiremo prati piani, pieni di fiori. Sentiremo di nuovo quei rintocchi della sera, della campana che ci riportava all’ordine divino e umano insieme, dei riti e dei gesti. Perché li abbiamo persi entrambi, ma li ritroveremo, nella nostra casa di un tempo che è sempre stata lì, ad aspettarci…

Mi commuovo perché penso che ognuno di noi viva un proprio, intimo, lacerante eppure meraviglioso insieme Addio, monti. Penso che sì, gioie più grandi attendono chi predispone il proprio animo al rischio, perché dietro vede un disegno più ampio. E sì, penso che ognuno farà ritorno alla propria montagna, o chiesa, o casa. Che poi in fondo sono tutte la stessa cosa: quel luogo delle radici che mai smette di attenderti, Perché tu, senza saperlo, pur avendolo lasciato, hai sempre e sempre tendi verso di lui. Non c’è attesa senza tensione, non c’è gioia senza rinuncia, né miracolo senza progetto...

IMG_7305IMG_7427

SPAGHETTI INTEGRALI CON PESTO DI AROMATICHE E SALSICCIA AL PROSECCO 

E così ci inchiniamo alla bellezza di queste grandi parole con un piatto che ci ricorda la casa natìa: preparato da mani sapienti o antiche, inesperte o giovani, ma comunque mani piene d’amore. Perché non c’è piatto che più della pasta riesce a condensare in sé il senso della cura e della condivisione, e gli spaghetti mi ricordano il senso del raccoglimento, del calore e della festa. Perfetti allora con della salsiccia sfumata al vino e qualche aromatica dei nostri personali luoghi del cuore…

IMG_7506IMG_7431IMG_7452

Ingredienti per 4 persone

200 g di pasta integrale, 1 manciata di frutta secca mista; 125 g di salsiccia classica a cubetti Negroni; 1 cucchiaio di mandorle pelate; aromatiche miste (aglio orsino, pimpinella, nepetella, rosmarino, menta, timo, timo greco, salvia, santoreggia, santolina); 1 bicchiere di Prosecco; olio evo, sale e pepe q.b.

IMG_7306

Preparazione

  • In una padella, scottate un minuto la salsiccia con il timo e qualche gambo di aglio orsino tagliato a pezzetti. Poi sfumate col Prosecco e proseguite la cottura per un paio di minuti a fiamma bassa.
  • Nel frattempo, preparate il pesto di aromatiche: in un mixer ponete aglio orsino (boccioli, fiori e foglie) insieme al resto di aromatiche (tenetene da parte qualche foglia per la decorazione), mandorle, 80 ml di extravergine, un pizzico di sale e di pepe. Frullate bene fino a ottenere una crema.
  • Scolate la pasta molto al dente, trasferitela nella padella con la salsiccia, unite il pesto, allungate con un mestolo di acqua di cottura e finite di cuocere mantecando con un bel cucchiaio di extravergine.
  • Servite gli spaghetti con un pizzico di pepe nero e qualche aromatica.

addio-monti

ricetta-spaghetti-integrali

IMG_7425

Prodotti

NEGRONI

Décor

TESSITURA TOSCANA TELERIE

IMG_7326ricetta-spaghetti-alla-salsiccia-negroni

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

2 thoughts

  1. Ciao!!! Non ho avuto tempo di leggere tutta la ricetta…. Ma ho visto quanto basta per farti i complimenti… Non sapevo si usasse l aglio orsino anche in Italia….. Qui in Norvegia è un Must quando è di stagione!!!
    Mooooolto particolare!!!
    Complimenti ancora!!!
    Ciao

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...