Focaccia con patate dolci, pomodorini pugliesi e aromi

Non c’è cibo di re più gustoso del pane.
[Proverbio]

Impastare è un modo per dare forma, per rendere concreto un pensiero, un profumo.

Spesso lo faccio con i ricordi: quando sento che sto per perdere qualcosa, vado in cucina, prendo una ciotola, della farina, un buon olio, lievito e… Impasto.

Impastare è un modo per non perdere, ma per prendere, per tenere a sé qualcosa.

Lo puoi fare nella tristezza, nella gioia, nella nostalgia: quella farina sulla spianatoia prenderà sempre la forma di qualcosa di impalpabile, lontano, che sta per perdersi come un aquilone.

È tutto in bilico tra il perdere e il prendere, e io voglio prendere…

Tenere a me emozioni, tirarle a me come si fa con gli aquiloni più colorati, quelli così belli che il cielo vorrebbe rubarli. E io impasto: pane, focacce, panini.

Farina, olio e lievito si incontrano e danno vita alla magia, e mi concedono il meraviglioso dono di non permettere al tempo e allo spazio di privarmi di ciò a cui tengo per davvero…

E così tiro a me tutto il meglio…

Finché esisterà del pane fresco, le cose non potranno guastarsi in maniera irreparabile.
[Chitra Banerjee Divakaruni]

FOCACCIA CON PATATE DOLCI, POMODORINI PUGLIESI E AROMI 

Ingredienti per due focacce

  • 250 g di farina tipo 1
  • 250 g di farina con cereali 
  • 300 g di patata dolce
  • 30 g semi misti (girasole, lino, sesamo…)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero grezzo di canna
  • 50 g di lievito madre essiccato
  • 100 ml di olio evo
  • acqua tiepida q.b.

Per guarnire

  • una confezione di pomodorini semidry (200 g)
  • aromi freschi (salvia, timo, maggiorana, rosmarino) e fiori freschi commestibili
  • olio evo (100% Coratina), sale grosso e pepe q.b.

Preparazione

  • Pulite bene la patata, cuocetela in acqua bollente fino a renderla bella morbida.
  • Pelatela, schiacciatela con uno schiacciapatate fino a ridurla in purea.
  • Mescolate le farine con il sale e lo zucchero, aggiungete il lievito madre, la purea di patata, i semi e impastate il tutto con acqua ed extravergine fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Trasferitelo in una ciotola unta d’olio. 
  • Lasciate lievitare l’impasto almeno due ore in un luogo tiepido coperto da un canovaccio umido.
  • Riprendete l’impasto, dividetelo in due, stendetelo su due teglie rotonde unte d’olio. Bucherellate qua e là la superficie con i rebbi di una forchetta, condite con olio e infornate a 200° per circa 30 minuti. 
  • Togliete le focacce dal forno, guarnitele ancora da calde con i pomodorinie gli aromi. Ultimate con pepe, sale grosso e qualche fiore.

Prodotti

ANTIQUA – MOLINI BONGIOVANNI  | Olio evo AZIENDA AGRICOLA DAVIDE RAFFAELI

Posate Pintinox

 

 

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.