FISH CHOWDER: la zuppa di pesce dedicata ai pescatori dell’Alaska

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e le tempeste terribili, ma non hanno mai considerato questi pericoli ragioni sufficienti per rimanere a terra.
[Vincent Van Gogh]

ricetta zuppa dell'alaskazuppa dell'alaskacantina-pizzolato

Dedico questo piatto ai pescatori.

Li amo per il loro coraggio, per la loro spavalderia. Perché urlano al mondo che non hanno paura di nulla ma a volte confessano a se stessi che temono tutto. Anche una timida pioggia: in verità in mezzo al mare la timidezza non esiste. Ci sono le tempeste che timide non sono, le burrasche tantomeno, i temporali, le mareggiate. Il mare non conosce timidezza. E forse nemmeno loro.

Dedico questo piatto al loro spirito eroico, alle loro rinunce, al loro coraggio, alla loro sicurezza che spesso è incerta. Ma prima di essere pescatori sono uomini e quindi umani…

Lo dedico a voi che non conoscete orario ma conoscete il meraviglioso, spaventoso e immenso mondo del mare. Conoscete ciò che vale la pena conoscere. Il resto è un contorno di cui si può anche fare a meno, ma il mare no, quello è immortale e imperituro ma solo per chi sa osservarlo, viverlo e affrontarlo.

Lo dedico alla semplicità che fa di voi persone dallo spirito ricchissimo ed esemplare: siete un modello per tutti, ma specialmente per chi non riesce a fare propria la parola Rinuncia. È poi così difficile rinunciare a qualcosa per raggiungere un obiettivo alto? Forse sì, ma loro riescono.

ricetta fish chowdercantina pizzolatoricetta zuppa dell'alaska

La rinuncia non fa di noi essere rinunciatari, ma ci rende persone consapevoli: che nulla è per sempre e che tutto – fin nell’essenza – va conquistato: con i denti, con le reti da pesca, con la bussola e con le stelle.

Dedico questo piatto a voi, modelli di una vita terrestre difficile ma resa straordinaria grazie al vostro lavoro nel mare.

Siete – per tutti – un grandissimo esempio…

Pagine di un libro che raccontano una lunga storia di famiglia, di genitori e figli, che vivono tutti insieme e insieme lavorano la terra, biologica per sua natura.
Siamo nel 1900, nell’aperta campagna a nord di Treviso, disegnata da alberi da frutto e da vigneti. Gli animali sono nella stalla e nell’orto sta crescendo il radicchio.
La zappa è appoggiata al muretto. Biologica è l’aria che si respira, lo sono la terra e i frutti di questa agricoltura del passato.

zuppa-dell-alaska

Dedico questo piatto ai pescatori e ai viticoltori.

Al mondo del vino che prima di tutto è il mondo degli eroi, di chi non si lamenta mai e trasforma un frutto sacro della terra in un nettare che eleva l’anima e fa toccare il cielo. Perché penso che il vino questo debba fare: renderci felici ma soprattutto migliori, migliori in quanto più consapevoli delle nostre origini umili e della nostra natura sacra e destinata alla bellezza.

Gold Glasses National Wine Day Social Media Graphic

 

Siamo destinati alla bellezza, e il vino me lo ricorda. CANTINA PIZZOLATO me lo ricorda: per la loro scelta di VINI BIOLOGICI, per la loro scelta di vini di famiglia, per il loro essere prima di tutto contadini coscienti che dalla terra partono e verso il cielo vogliono andare. Ma c’è una cosa in più… Perché Cantina Pizzolato significa anche parlare di eroi, per la precisione di vitigni eroici.

 

PIWI- Pilzwiderstandfähig è un termine che tradotto dal tedesco significa resistente ai funghi ed indica una serie di vitigni ottenuti tramite impollinazione tra Vitis Vinifera e vite americana che, incrocio dopo incrocio, si è scoperto essere capaci di opporsi naturalmente a malattie fungine come oidio e peronospora.

Vino Bianco IGT Veneto “Huakai” – Il viaggio |

Vino Rosso IGT Veneto “Konti-Ki” senza solfiti aggiunti – Il mezzo |

Vino Bianco Frizzante IGT Veneto “Ho’Opa” – La Meta

Tre etichette, una sola filosofia: trasmettere  il senso più profondo, naturale, potente, direi anche onnipotente del vino. Che – se vuole – non ha paura. E noi, da vini così, abbiamo solo da imparare… 

zuppa-dell-alaskaricetta alici piccanti rizzoli

Copertina di Facebook estiva con citazione e foto di spiaggia

FISH CHOWDER: ZUPPA DI PESCE DELL’ALASKA CON SALMONE, TONNO E ALICI PICCANTI 

Per questa ricetta ho scelto “Ho’opa” un vino bianco frizzante col fondo, IGT veneto certificato bio e vegan e proveniente da uve Johanniter, varietà resistente. Vino fruttato con note agrumate e tropicali come l’ananas, e note floreali di glicine. Davvero perfetto in accompagnamento a questo piatto…

Ingredienti per 2-3 persone

  • 200 g di tonno e salmone freschi
  • 2 cucchiaini di gin o vodka…
  • 2 patate
  • 50 g di alici in salsa piccante
  • 200 ml di latte di cocco
  • 2 cucchiai di spinacio e barbabietola in polvere
  • 1 cipolla rossa di Tropea (compreso il gambo)
  • 20 g di burro + una noce di burro
  • sale, pepe
  • 2 cucchiaini di zucchero di canna grezzo
  • 1 cucchiaino di curry
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • la scorza di 1/2 limone 
  • 1 cucchiaio di semi di lino

Preparazione

  • Tagliate la cipolla sottilmente (tenete da parte il gambo verde) e insaporitela qualche minuto in 20 g burro a fiamma bassa insieme a un pizzico di pepe. Aggiungete le patate tagliate a cubetti, lo zucchero, l’amido di mais stemperato, la scorza di limone grattugiata, il curry. Cuocete a fiamma bassa aggiungendo circa un litro di brodo di verdura (o acqua). Quando le patate sono ancora croccanti, unite il latte di cocco e finite la cottura della zuppa.
  • Nel frattempo sciogliete il burro in un tegame, aggiungete salmone e tonno tagliati a dadini e sfumate con il gin per un paio di minuti. La carne dovrà essere cotta fuori ma restare cruda all’interno.
  • Trasferite la zuppa nelle ciotole, aggiungete i cubetti di tonno e salmone, le alici arrotolate, qualche cucchiaino di spinacio e barbabietola e i semi di lino. Finite con un giro di extravergine e qualche fogliolina di menta (anche quello delle alici se desiderate un sapore più deciso).

fish-chowderzuppa-dell-alaska

I due migliori momenti per pescare sono quanto piove e quando non piove.
[Patrick F. McManus]

Prodotti 

Alici piccanti RIZZOLI EMANUELLICANTINA PIZZOLATO

Décor

Tagliere MUURLA| Asciugamani KRASILNIKOFF 

fish-chowder

cantina pizzolato

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.