Croque-monsieur di panettone con carpaccio celtico e crema di fave

Ricordo i nomi che da bambino davo alle erbe e ai fiori nascosti. Ricordo dove si trova il rospo e a che ora si svegliano d’estate gli uccelli – e l’odore degli alberi e delle stagioni – che aspetto aveva la gente e come camminava; ricordo anche il loro odore. La memoria degli odori è molto tenace.

[John Steinbeck]

panino-con-panettone-e-carpacciopanino-con-panettone-e-carpacciopanino-con-panettone-e-carpaccio

L’avevo mangiato in Francia per la prima volta.

Era croccante e goloso, farcito di prosciutto e fromage rapé come pochi. Il pane era profumato un po’ di burro e un po’ di latte.

Camminavo per quelle stradine della Camargue che tanto amavo, che tanto amo. Erano strette, sapevano di lavanda e formaggio, di boulangerie e croissant. Ma anche di mare, di sale, di conchiglie rotte e intere.

La mia piccola immensa Camargue e quel CROQUE-MONSIEUR più grande della mia mano. E quella besciamella, e quella noce moscata così elegante. Me la ricordo eccome. Chissà perché le spezie si ricordano sempre tanto…

E poi l’ho scoperto in Portogallo, tutto alla sua maniera, assaggiato a Vila Nova de Gaia (terra del vino Porto), davanti a Porto. Faceva così caldo quell’estate, e quella FRANCESINHA fu un’esplosione di sole, di pesce, anche di carne. L’alternativa portoghese al Croque-Monsieur si chiama Francesinha ed è un toast enorme farcito di vari tipi di carne, ricoperto di formaggio e pomodoro e adagiato su un letto di brodo di pesce. Un piatto da pescatori affamati, certamente un’immersione nel Portogallo più verace…

croque monsieur di panettone

icel

E non c’è niente di più bello dell’istante che precede il viaggio, l’istante in cui l’orizzonte del domani viene a renderci visita e a raccontarci le sue promesse.
[Milan Kundera]

E poi c’è lui, il MIO personalissimo Croque. Preparato con deliziosefette di panettone leggermente tostate nel burro, del carpaccio di chianina così buono, fresco, saporito che lo mangereste perfino a colazione. E poi la mia amata crema di fave marchigiana, a metà strada tra il dolce del panettone e il salato della chianina. Insomma, un Croque perfetto!

Che voi mi direte “Ma cosa c’entra con il Croque? Dov’è la besciamella?”.

Ma per me questo panino condensa ricordi lontani e profondi, concentra un gusto incredibile, mi porta al mare, mi rende bella la terra. E tra le spezie, il profumo del burro, il mix di sapori che si crea, rappresenta davvero un bellissimo viaggio…

ricetta croque monsieur di panettone

panino panettone

CROQUE-MONSIEUR DI PANETTONE CON CARPACCIO CELTICO E CREMA DI FAVE

Ingredienti per 2 panini

  • 4 fette di panettone
  • 2 cucchiai di crema di fave
  • 2 noci di burro
  • 120 g di carpaccio celtico
  • il succo di limone + scorza per decorare
  • 100 ml di olio evo
  • sale e pepe nero q.b.
  • menta fresca

Preparazione

  • In una tazzina mescolate l’olio con il succo del limone, la menta fresca e un pizzico di pepe nero. Mescolate bene.
  • Tagliate le fette di carpaccio molto sottili, trasferitele in un piatto e copritele con l’olio al limone. Coprite il piatto con pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per qualche ora.
  • Trascorso il tempo, in una padella sciogliete il burro e tostate le fette di panettone qualche minuto.
  • Spalmate su due fette la crema di fave, aggiungete le fette di carpaccio e coprite con le restanti due fette. Servite con qualche fogliolina di menta fresca e la scorza di limone grattugiata.

toast con carpaccio marco d'oggiono

Prodotti 

MARCO D’OGGIONO PROSCIUTTI | LA FAVALANCIATA | LOISON PANETTONE 

Décor

Coltello ICEL | Canovacci di lino AMOLACASA (Usate il codice CHIARA10!!! per ricevere subito il 10% di sconto sul vostro ordine!)

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.