JACKET EGGPLANT: melanzana al cartoccio con pulled pork

È come la Luce – | una Delizia senza forma – | è come l’Ape – | una Melodia – senza tempo – || è come i Boschi – | Privata – Come la Brezza – | senza parole – eppure agita | gli Alberi più superbi – || è come il Mattino – | Migliore – quando è finito – | e gli Orologi Eterni – | battono – Mezzogiorno!

[Emily Dickinson]

jacket eggplant

jacket eggplant

La forma è vita, è luce trasformata in materia.

La forma concava è l’espressione delle origini. Simbolicamente è concavo tutto ciò che è mammario, accogliente, protettivo, fertile, germinativo. È concavo tutto ciò che raccoglie e prepara, custodisce e promette. La forma concava è l’archetipo della gestazione, della forma in farsi. È una delle prime forme derivate dai gusci della natura e utilizzate dall’uomo sulla terra, come utensile per portare l’acqua alla bocca.Gli antichi romani introdussero, quale prototipo della zuppiera, la satura lanx, recipiente per contenere le primizie della terra destinate agli dei. Da questo significato deriva il concetto di satira latina quale genere letterario nato miscelando vari stili letterari. La forma concava appartiene quindi alla natura tanto quanto alle nostre origini. Molti frutti e verdure con guscio o buccia hanno forma tondeggiante che divisa a metà produce parti concave. Pensiamo alle patate o – perché no – alle melanzane…

melanzana al cartoccio con pulled pork

Eat Pink è un marchio di Opas, l’O.P. – Organizzazione di Prodotto (con riconoscimento di livello europeo) più grande d’Italia

La salvaguardia del benessere dell’animale avviene nel consapevole del rispetto delle cinque libertà (Farm Animal Welfare Council – FAWC), ossia:

  • Libertà dalla sete, fame e malnutrizione
  • Libertà dal disagio
  • Libertà dal dolore, ferite e malattie
  • Libertà di esprimere comportamenti normali
  • Libertà da paura e angoscia

La caratteristica discriminante è di includere solo quei suini di nazionalità italiana ossia nati, allevati in Italia e macellati nello lo stabilimento Opas.

Alta qualità, benessere animale, attenzione estrema alla tracciabilità della filiera: EAT PINK mi rende possibile integrare nella dieta – con sicurezza e con gusto – la carne di maiale:” la carne rosa: è proprio il colore a dirci che la carne suina è nobile perché prende il meglio delle rosse e delle bianche. Il colore rosa è deciso dalla quantità di mioglobina, che è in alta concentrazione nelle rosse, mentre è bassa nelle bianche. Nelle rosa è a metà, e ciò è un vantaggio: la mioglobina è associata al ferro, e nelle carni rosse l’eccesso di questo elemento non viene considerato positivamente. Nelle bianche ce n’è poco, e questo può portare ad un deficit nutrizionale. Nella carne rosa, invece, è nella giusta quantità.”

ricetta pulled pork

ricetta pulled pork

Che cosa scelgo per questa prima ricetta? Ovviamente il mio amato PULLED PORK, dal gusto straordinario ma la cui preparazione è sempre un po’ laboriosa. E allora ci pensa Eat Pink…

La creatività di Eat Pink si sprigiona in 500 grammi di carne di suino cucinato per 10 ore per garantire il rispetto delle caratteristiche organolettiche con sale fino e aromatico, senape in polvere, salsa gusto barbecue.

Soddisfazione massima, grande sapore, perfetta consumata da sola oppure per una bella melanzana al cartoccio in stile jacket potato o nel classico hamburger (non perdetevi la mia ricetta qui sul blog).

“METTIAMO LA MANO SUL FUOCO E NON CI SCOTTIAMO: LA CARNE È DI ASSOLUTA QUALITÀ”: Bravissimi Eat Pink, sono perfettamente d’accordo con voi!

jacket eggplant recipe

jacket eggplant

JACKET EGGPLANT: MELANZANA AL CARTOCCIO CON PORRI E PULLED PORK 

Ingredienti per 4 persone

  • 2 melanzane
  • 300 g di pulled pork
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 80 g di porro
  • 100 g di pomodori pelati
  • olio evo, sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaino di cumino
  • peperoncino

Preparazione

  • Lavate bene le melanzane. Disponetele su due pezzi di carta forno, conditele con olio evo, sale, pepe, cumino, peperoncino. Fate due pacchetti stretti avvolgendo le melanzane in un foglio di alluminio.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 170° per circa un’ora.
  • Nel frattempo, tagliate il porro a rondelle e cuocetelo per cinque minuti in un cucchiaio di extravergine, sale e pepe, girando di tanto in tanto (devono restare croccanti). Trasferite i porri su un piatto.
  • Nella stessa padella dove avete cotto i porri, ammorbidite i pelati a fiamma bassa per qualche minuto (aggiungete se necessario un cucchiaio di extravergine).
  • Occupatevi del pulled pork: scaldate un tegame antiaderente, aggiungete il pulled pork e cuocete qualche minuto sfumando con il vino. Tenete da parte.
  • Togliete le melanzane dal forno, aprite il cartoccio. Fate raffreddare.
  • Trasferite le melanzane su un piatto, tagliatele a metà nel senso della lunghezza, scavate la polpa e tenetela da parte.
  • In un recipiente mescolate bene la polpa delle melanzane* con i pelati.
  • Farcite le melanzane: fate un primo strato con la polpa e i petali; coprite poi con il pulled pork. Ultimate con i porri. Finite con un giro d’olio e ancora un pizzico di pepe

*adoperando tutta la polpa delle melanzane, il ripieno sarà leggermente squilibrato. Tenete un po’ di polpa da parte e adoperatela per altre ricette.

Prodotti

EAT PINK | Pomodori CIRIO

Posata ICEL

ricetta con eatpink

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.