Buono da far paura: Hamburger con Brillat-Savarin e composta di rabarbaro

Adoro i panini. Diciamolo chiaro, la vita è più bella tra due pezzi di pane.
[Jeff Mauro]

ricetta-hamburger-con-rabarbaroricetta-hamburger-con-rabarbaro

hamburger-toma-e-rabarbaroIMG_2535

Adoro assaggiarli. Per me rappresentano la sintesi suprema del cibo come viaggio. Perché è incredibile il modo in cui un panino riesca ad essere farcito di esperienze, culture, ricordi, gusti differenti, che si sovrappongono a strati, in modo ordinato o casuale, senza ragione o per mille ragioni.

Adoro prepararli. Associo moltissime mie avventure e scoperte di viaggio a luoghi e momenti in cui stavo mangiando un panino. Sul porto di Bergen; a Firenze imbottito come un uovo di affettati e formaggi e tartufi;  in Germania nella piazza del mercato di Freiburg; a Glückstadt a colazione con cipolle e aringhe; e poi al bancone anzi alla barra in una delle infinite taperie della Spagna; a merenda spalmato solo di burro e zucchero in Portogallo; oppure vissuto come cibo gourmet, con germogli, salmone affumicato e mirtilli in Danimarca.

Adoro il mondo del panino perché multiforme, incredibile, imprevedibile. Lo adoro perché a volte non sai come chiamarli: Tacos? Smørrebrød? Hot dog? Sandwich? Pita? Hamburger? Quanto è meraviglioso a volte farsi prendere dalla bellezza di ciò che non riusciamo a definire con un nome preciso?

ricetta-hamburger-brillat-savarin-e-rabarbaro

ricetta-hamburger-brillat-savarin-e-rabarbaro

A volte i nomi non bastano e allora via libera alla nostra fantasia mischiata ai ricordi di viaggio, condita con il nostro gusto, impreziosita dal nostro bisogno di osare. Via libera al nostro personale panino del cuore, alla nostra focaccia farcita con farinata secondo l’uso ligure; al panino “della regina” da cui strabordano gamberetti dell’oceano come si mangia sul porto di Amburgo; al classicissimo e irrinunciabile jambon-beurre francese, che con quella sua eleganza ci dà l’idea di assaporare il piatto migliore del mondo.

Via libera al toast e cappuccino o al club sandwich con mojito, via libera al tramezzino mangiato al caffè di Torino Mulassano dove si racconta sia nato per davvero questa chicca italiana; via libera all’hamburger comfort food purché anche un po’ healthy. E poi Tabasco, cipolle, salsa tzatziki, aringhe, patatine, senape piccante o senape dolce, prosciutto di Praga o formaggio dei Pirenei.

Via libera ai nostri panini del cuore dai mille nomi, mille aspetti, mille ingredienti. Felici quando possiamo assaggiarli, felici quando possiamo prepararli. Ed entusiasti quando possiamo condividerli!

ricetta-hamburger-bovi-carne-genuinaricetta-hamburger-brillat-savarin

ricetta-hamburger-con-rabarbaro

HAMBURGER CON BRILLAT SAVARIN, SCALOGNO AL MIELE E COMPOSTA DI RABARBARO

La nostra missione è quella di proporre prodotti sani e genuini e di rivalutare il lavoro e il ruolo degli allevatori. Bovì è un e-commerce di carne, la tua macelleria clicca e via! I prodotti proposti sono selezionati con cura e provengono dalle migliori aziende delle zona. Scegliamo di affidarci alla minuziosa attenzione dell’artigiano e alla necessità di fare le cose per bene.

L’attenzione che destiniamo alla lavorazione della cibo è frutto della voglia di creare qualcosa che finirà sulla tavola di una famiglia, come la nostra. Per questo selezioniamo solo aziende a conduzione familiare dove, di generazione in generazione, si tramandano quei piccoli segreti capaci di fare la differenza. La tracciabilità per noi è una parola chiave in quanto la totale trasparenza della filiera produttiva è per noi un requisito fondamentale in grado di garantire la massima qualità.

ricetta-bovi-carne-genuinabovi-carne-genuina

ricetta-hamburger-bovi-carne-genuinaricetta-hamburger-bovi-carne-genuina

Questo mio ultimo panino di viaggio unisce l’Italia, la Germania e la Francia. La protagonista è certamente lei, la carne, che più speciale e gustosa di così ultimamente non l’avevo più mangiata. Devo ringraziare BOVÌ CARNE GENUINA, un e-commerce di carne di altissimo livello che seleziona solo il meglio, a partire dalla carne della propria azienda fino ad altre familiari della zona (siamo a Treviglio, provincia di Bergamo). Una filiera completamente controllata e una scelta di carne veramente ampia: manzo, salumi, pollami e tagli speciali. Il tutto vi arriva comodamente a casa: Kobe, Picanha, Fiorentina Porterhouse, ma anche la Bovì Box con tagli misti di manzo o la BBQ Box con il meglio  del meglio per organizzare una grigliata come Dio comanda.

ricetta-hamburger-brillat-savarinricetta-hamburger-brillat-savarin

ricetta-hamburger-brillat-savarin-e-rabarbaroricetta-hamburger-brillat-savarin-e-rabarbaro

La differenza è data da diversi aspetti: le piccole aziende familiari scelte da Bovì allevano i propri animali con alimenti di qualità e nel rispetto dei tempi naturali; il prodotto passa direttamente dall’allevatore al consumatore, riducendo inutili passaggi ed alleggerendo anche notevolmente packaging e confezioni. Il risultato è una carne davvero differente, leggera, freschissima e piena di gusto. La differenza è sostanziale, si vede e si sente.

Ecco che quindi il loro hamburger di manzo meritava un piatto in grado di valorizzarlo al massimo: allora ho scelto di andare in Francia e scegliere delle fette di formaggio Brillat-Savarin, una sorta di brie morbido e cremosissimo a pasta bianca di latte vaccino. Scoperto da poco, non l’ho più lasciato (e si trova tranquillamente anche in Italia nella grande distribuzione). Però mi serviva ancora qualcosa: nei mercatini tedeschi si trovano queste cassette piene di rabarbaro. Loro lo adoperano ovunque: nelle confetture, nelle torte, negli sciroppi. E allora perché non goderselo anche in un bell’hamburger?

recette-sandwich-brillat-savarinrecette-fromage-brillat-savarinhamburger-con-toma-e-rabarbarohamburger-toma-e-rabarbaro

Ragazzi, il risultato è indescrivibile! Vi consiglio di prepararvi il pane al latte a casa (il classico bun), in alternativa acquistatelo in panetteria bello fresco e specifico per hamburger. Il pane – vi assicuro – fa la differenza! In mancanza del rabarbaro fresco, optate per una confettura di rabarbaro a ridotto contenuto di zuccheri.

Ingredienti per 1 hamburger

1 panino al latte; 1 hamburger di manzo da 125 g Bovì; 50 g di Brillat-Savarin; 70 g di gambi di rabarbaro; 1/2 scalogno; 1/2 cucchiaino di zucchero di canna grezzo; 1 cucchiaino di crema di aceto balsamico; 2 cucchiaini di senape dolce; 1 cucchiaino di miele; qualche foglia di insalata; sale e pepe; aromi freschi.

Preparazione

  • Preparate la composta di rabarbaro: tagliate i gambi a cilindretti sottili, trasferiteli in un pentolino insieme allo zucchero e alla crema di balsamico. Cuocete a fiamma bassa mescolando per circa 8 minuti.
  • Nel frattempo, tagliate lo scalogno finemente e fatelo andare qualche minuto con il miele fino a renderlo caramellato ma senza bruciarlo.
  • Scaldate molto bene una padella antiaderente e cuocete la carne 4 minuti per lato, girandola una volta e premendola leggermente. Con questa cottura, la carne sarà rosa dentro ma ben cotta e croccante fuori. Trasferitela su un piatto.
  • Usate la padella per sciogliere il formaggio a fiamma molto bassa con un pizzico di pepe e gli aromi (io uso le erbe di Provenza).
  • Tagliate il bun a metà, spalmate una metà con la senape, poi coprite lo scalogno, l’insalata, la carne e la composta di rabarbaro. Finite con il formaggio sciogliete e coprite con l’altra metà del pane. Ultimate con un pizzico di pepe.
  • Godetevi questa meraviglia.

Prodotti

BOVÌ CARNE GENUINA

Décor

Posate portoghesi ICEL

ricetta-hamburger-brillat-savarin-e-rabarbaroricetta-hamburger-buonissimo

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.