Farfalle di Natale al Roquefort, cime di rapa e ciliegini confit

È delizioso restare immersi in questa specie di luce liquida che fa di noi degli esseri diversi e sospesi.
[Paul Claudel]

candela-hygge-nordfoodovestestricetta-pasta-di-natalericetta-pasta-di-natale-con-girolomoni

Luce.

L’essenza del Natale, la sostanza del Natale. Ovvero imparare a vedere. Perché a Natale nasciamo e rinasciamo un po’ tutti per la prima volta, e come quando si è appena nati, ancora i nostri occhi non sono aperti, così anche noi, ogni Natale, impariamo ad aprire gli occhi piano piano.

Luce. Ovvero rendersi conto che ancora molte, moltissime cose non sappiamo riconoscerle. E questo non significa essere deboli, significa che ancora dobbiamo imparare a rivolgere gli sguardi verso ciò che più può farci del bene. E solo allora scopriamo che la luce in realtà si nasconde anche nelle ombre, che possiamo perderci nel buio e lì trovare meravigliosi spiragli di chiaro. Quel chiaro che schiarisce.

tazza-muurlaricetta-pasta-di-natale-con-girolomoni

Perché è vero che è sempre tutta una questione di luci e di ombre, di momenti felici e di momenti bui, ma è anche vero che non esiste dolore senza amore: c’è sempre qualcuno che ci ama al punto da farci sentire quel dolore meno dolore. E allora luce, quella del Natale che ci fa aprire gli occhi per la prima volta. Ma piano piano: non è facile imparare a vedere, non è facile imparare ad aprire gli occhi e guardare. Addestrarsi alla vera Luce è un percorso lento, graduale…

Questo il mio augurio: che si riesca a imparare a trovare il tempo per osservare, che ci sia sempre la possibilità di avvicinarsi alla luce senza paura, ma con l’idea di nascere o rinascere sempre un po’ per la prima volta. E così imparare a volare, come farfalle, come le renne di un Natale fiabesco, e avere pensieri sottili…

decor-di-natalefiori-nordfoodovestestfarfalle-al-roquefort-e-cime-di-rapafarfalle-al-roquefort-e-cime-di-rapa

FARFALLE SEMINTEGRALI CON ROQUEFORT, CIME DI RAPA E CILIEGINI CONFIT 

Le visioni non si possono spiegare. Quando è il momento si dicono, o si cantano, o si urlano. Dipende da cosa contengono…

[Gino Girolomoni]

Un piatto semplice eppure raffinato, ideale anche per un pranzo in famiglia durante le Feste. Un piatto preparato con ingredienti che sussurrano amore: come le farfalle di Girolomoni, una pasta che sussurra la potenza di grandi ideali e grandi pensieri. E quando la assaggiate vi sentirete a tavola insieme a Gino, il fondatore dell’azienda, il cui pensiero echeggia nella memoria dei suoi figli con gentilezza, bellezza, purezza allo stato puro. Sacra questa pasta, sacro l’olio adoperato, l’olio Guglielmi. Anche per quanto si tratta dell’olio, infatti, ci troviamo di fronte a qualcosa di insuperabile, perché la famiglia Guglielmi ogni giorno con il suo lavoro ci insegna la bellezza della Puglia e la straordinaria grandezza di un extravergine che pulsa vita e amore a ogni assaggio. Per concludere: Roquefort, che aggiunge un tocco di originalità, e cime di rapa…

ricetta-farfalle-roquefort-e-cime-di-raparicetta-farfalle-roquefort-e-cime-di-rapafarfalle-roquefort-e-cime-di-raparicetta-farfalle-roquefort

Luce. Un piatto ricco di tutto ciò di cui abbiamo bisogno per questo Natale: amore vero, poesia, tenerezza e piccole grandi forme di rinascita

Ingredienti per 2 persone

150 g di farfalle semintegrali bio ‘Graziella Ra’ Girolomoni; 1 spicchio d’aglio; 200 g di cime di rapa; 4 pomodorini; 2 cucchiaini di miele; origano e altri aromi misti (timo, maggiorana, finocchietto); 100 g di Roquefort; 1 cucchiaio di pangrattato; extravergine Peranzana

Preparazione

  • In una padella insaporite l’aglio in un cucchiaio di extravergine, un pizzico di sale e di pepe. Unite le cime di rapa tagliate a piccoli pezzetti (eliminate le parti più coriacee) e saltatele vivacemente per cinque minuti circa. Abbassate la fiamma e proseguite la cottura per altri cinque minuti. Qualche minuto prima di spegnere, unite il Roquefort a pezzetti.
  • Nel frattempo, preparate i pomodorini: disponeteli su una teglia rivestita di carta forno, copriteli con abbondante extravergine, gli aromi e il miele e cuoceteli in forno a 180° per circa 8 minuti.
  • Cuocete le farfalle in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente (6 minuti di cottura) e finite di cuocerle in padella insieme alle cime di rapa, al Roquefort e un cucchiaio di extravergine. Aggiungete se è il caso qualche cucchiaio di acqua di cottura.
  • Servite le farfalle con i pomodorini confit e ancora un pizzico di pepe.

ricetta-farfalle-roquefort-e-cime-di-rapa-e-olio-guglielmifarfalle-roquefort-e-cime-di-rapa

ricetta-farfalle-roquefort-e-cime-di-rapa

Prodotti

GIROLOMONI

L’extravergine adoperato à il monocultivar Peranzana dell’AZIENDA GUGLIELMI DAL 1954

Décor

ICEL / MUURLA / Asciugamano SOFTER & WILD

decor-di-natale

peranzana-olio-guglielmiasciugamano-softer-and-wilddecor-di-natale

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.