PANE VIOLA con patate vitelotte e barbabietola

Sento che vi domandate: cosa vuol dire essere un colore? Il colore è il tocco dell’occhio, la musica dei sordi, un grido nel buio.
[Orhan Pamuk]

IMG_2914patate-vitelotte-viola

Di antichissime origini peruviane, le patate dalla polpa violetta e dalla buccia viola scuro sono uno straordinario dono della natura, per la loro bellezza, la ricchezza in antociani e antiossidanti, sali minerali e vitamine, e per la loro versatilità in cucina.

Citate in Francia nelle Memorie dell’Agricoltura, pubblicato a dedica del botanico e agronomo Filippo Re a Parigi nel 1817 e diffuse col nome di Vitelotte, le patate viola trionfano nella cucina francese tanto che persino in pieno ‘800 Alexandre Dumas amico del grande chef Vuillermot, ne apprezzava la particolarità. Egli scrive infatti, nel suo Grande Dictionnaire de Cuisine, che la migliore patata “è senza ombra di dubbio quella conosciuta a Parigi come Vitelottes”.

ricetta-pane-violaIMG_2983pane-viola-con-patate-viola-e-barbabietola

PANE VIOLA CON PATATE VIOLA E BARBABIETOLA

Proprio collegandomi alle patate viola, vi rimando al mio articolo su Foodscovery dedicato al pane che mi ha ispirato questa ricetta: si chiama WELL-BRED ed è frutto di una serie di studi condotti a Pisa dal Gruppo di Tecnologie alimentari, in collaborazione con alcuni ricercatori della Facoltà di Biochimica agraria dell’Università. Il pane è appunto viola, in quanto preparato con patate viola…

Questa ricetta prende proprio spunto da questo pane che fa bene alla salute, bello da vedere e super gustoso da mangiare. Che cosa serve? Patate viola appunto, e poi barbabietola e farina. Per questa ricetta ho scelto la varietà Perciasacchi (vi ricordate la ricetta con i Rigatoni di Perciasacchi?) Non in ultimo, della buona acqua e del buon extravergine. Allora, siete pronti a buttarci nei colori che fanno bene alla salute e sono anche buoni da mangiare?

Ingredienti per 2 pagnotte

600 g di patate viola; 1 barbabietola precotta; 250 g di farina burattata bio Perciasacchi (o farro lungo siciliano); 1 bustina di lievito naturale istantaneo; 1 cucchiaino di zucchero; olio extravergine; acqua; sale.

Preparazione

  • Pulite bene le patate, immergetele con la buccia in una pentola con acqua e brodo di verdura e cuocetele fino a quando l’interno è bello morbido (fate la prova infilzandole con una forchetta).
  • Fatele raffreddare, sbucciatele e in una ciotola schiacciatele bene insieme alla barbabietola con uno schiacciapatate. Aggiungete un cucchiaio di olio, la farina, il lievito, lo zucchero, un pizzico di sale e mescolate per bene.
  • Aggiungete ancora un cucchiaio di olio e, se l’impasto dovesse risultare troppo compatto, ancora un filo d’acqua.
  • Formate due pagnotte, e lasciatele riposare una mezz’ora.
  • Cuocete il pane in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Ricordatevi di aggiungere sempre in forno una tazzina resistente al calore e colma di acqua (permetterà al pane di non formare una crosticina troppo dura).
  • Fate riposare le pagnotte almeno un paio di ore prima di consumarle.

Prodotti

Farina Augello Antonio disponibile nello shop online di SICILY CORNER

Décor

KRASILNIKOFF / OPINEL

pane-viola-con-patate

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...