Conchiglioni ripieni di bufala e pistacchio su crema di zucca

Ho una vasta collezione di conchiglie, che tengo sparse per le spiagge di tutto il mondo.
[Steven Wright]

conchiglie-di-pastaIMG_2305teatowel-softer-and-wild

Conchiglie…

Dicono che nelle conchiglie si senta il rumore del mare. Dicono che nelle conchiglie si avverta il vento, il fragore, le voci, la tempesta, il tormento del mare. Dicono che nei loro riflessi madreperlacei ci siano quelli dell’aurora e dei tramonti sul mare.

Dicono che nelle conchiglie avvengano prodigi, nascano esseri lunari dalle forme strane o mitiche divinità. Questo è tanto altro è stato tramandato, detto e scritto sulle conchiglie. La ricetta di oggi è allora dedicata alle conchiglie, ai lori colori dell’alba e del crepuscolo imprigionati nelle loro anse, ai riflessi e alle brillanze che la luce crea sulla loro materia, sulla loro forma, sulla loro straordinaria meraviglia.

Ma non solo… Sapete infatti che cosa si festeggia oggi?

IMG_2303conchiglioni-ripieni-al-pesto-di-pistacchio

CONCHIGLIONI RIPIENI DI BUFALA E PESTO DI PISTACCHIO ORO SU CREMA DI ZUCCA E PAPRICA

#worldpastaday. La pasta va celebrata ogni giorno. È il nostro tesoro, è la nostra fantasia, è il nostro rifugio di gusto e di creatività. La pasta è le conchiglie del mare al pesto di pistacchio, è le linguine che schizzano sugo rosso, è i rigatoni con ricotta salata e melanzane, è le penne alla panna e al prosciutto.

La pasta va celebrata sempre, è il piatto di quando arrivi a casa e qualcuno ha voluto ricordarsi di te e di come renderti felice; è lo spaghettone o lo spaghettino, è il fusillo che si arriccia come i tuoi capelli, è la mafaldina che dondola come l’altalena del parco.

conchiglioni-ripieni-al-pesto-di-pistacchioconchiglioni-ripieni-al-pesto-di-pistacchiosofter-and-wild

Ecco che il WORLD PASTA DAY che si celebra in tutto il mondo il 25 ottobre e che quest’anno è alla sua XX edizione (scoprite di più sul sito World Pasta Day 2018) ci ricorda quanto possiamo affondare segreti e fantasie, desideri e malinconie, sogni e segreti in quelle conchiglie che rumoreggiano mare, in quella linguina che schizza sugo e parmigiano, in quella meraviglia di tortiglioni che come la mangiavi dai nonni, mai più. E ci ricorda che sì, la pasta sa sempre come renderci maledettamente felici…

In questo piatto, un omaggio al mare, ma anche all’autunno, all’oro verde del pistacchio e al bianco candido della bufala. È davvero un’esplosione di gusto!

IMG_2328IMG_2326pasta-ripiena-ricetta

Ingredienti per 4 persone

150 g di conchiglioni (circa 12-16); 500 g di zucca; 200 g di mozzarella di bufala; 1 cucchiaio abbondante di Pesto di Pistacchio Oro; 2 spicchi d’aglio; rosmarino fresco; 1/2 cucchiaino di paprica dolce in polvere; brodo di verdura qualche mandorla; sale, pepe e olio evo q.b.

Per decorare: qualche bacca di ginepro, pepe rosa e tritato di pistacchio

Preparazione

  • In una padella insaporite i due spicchi d’aglio in un cucchiaio d’olio e sale. Aggiungete la paprica, un rametto di rosmarino, la zucca pelata e tagliata a cubetti. Insaporite il tutto un paio di minuti a fiamma bassa, poi aggiungete un mestolo di brodo di verdura e proseguite la cottura per circa 15 minuti fino a che la zucca si è ben ammorbidita.
  • Nel frattempo, preparate il ripieno: in un recipiente sfilacciate la mozzarella e mescolatela al pesto di pistacchio per ottenere una crema. Tenete da parte.
  • Togliete l’aglio e il rosmarino e trasferite la zucca in un frullatore. Aggiungete ancora qualche cucchiaio di brodo di verdura, un cucchiaio di olio, un pizzico di sale e di pepe nero e frullate fino ad ottenere una crema abbastanza fluida. Tenete da parte
  • Buttate le conchiglie in abbondante acqua bollente salata, scolatele molto al dente (circa 8 minuti di cottura), e trasferitele su una teglia rivestita di carta forno. Farcitele con la crema di bufala e pistacchio, finite con un pizzico di pepe e un giro d’olio. Infornate a 180° per 15 minuti.
  • Nel frattempo intiepidite la crema di zucca (se serve, aggiungete un cucchiaio di panna fresca per mantenerla piuttosto fluida). Su ogni piatto, disponete prima la crema di zucca, poi i conchiglioni e finite con le mandorle grattugiate, il ginepro sbriciolato, pepe rosa, tritato di pistacchio e ancora un giro d’olio del Pesto di Pistacchio oro.

Prodotti

SCIARA

Décor

Posate ICEL / Asciugamano SOFTER AND WILD

conchiglioni-ripieni-al-pesto-di-pistacchio

pasta-ripiena-con-pistacchio-e-burrata

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...