Panino tedesco: Vollkornbrot con sgombro, cren e pepe rosa

Pane è la più gentile, la più accogliente delle parole. Scrivetela sempre con la maiuscola, come il vostro nome…

[insegna di una caffetteria]

Ricetta-pane-volkkornbrotsgombri-delicius

Comunemente conosciuto come Barbaforte e col nome di cren nei paesi nordici, in Italia il rafano è coltivato soprattutto in Basilicata, nella zona di Lago Negro, in Val d’Agri e nell’area del Vulture.

Sì tratta di una speciale radice aromatica secondo alcuni proveniente dal Medio Oriente e diffusa nel Mediterraneo attraverso la via delle spezie e di qui portata verso il Nord. Secondo altri sarebbero Russia orientale e Ucraina le zone originarie del rafano, il cui nome utilizzato, in Germania e in Veneto,  deriverebbe da Kren-kren-kreson il termine russo con cui si identifica questa pianta, in riferimento alla forma fallica della radice. In questo modo si spiegherebbe la presenza del rafano nella cucina lucana dal Medioevo e che in Basilicata sia giunto assieme agli uomini del Nord, i Normanni, e qui, in questa terra, per le caratteristiche climatiche e l’abbondanza d’acqua, si sia bene ambientata. Questa piantina, che riempie di piccoli fiori bianchi i campi di maggio, sorge spontaneamente soprattutto in luoghi freschi e ricchi d’acqua, proprio come l’Appennino lucano, dove è chiamata anche  “tartufo dei poveri”.

In quanto appartenente alla famiglia delle crucifere come cavoli e broccoli, la radice di rafano è ricca di Vitamina C e di oligoelementi e si pone come grande alleato della salute. In campo culinario l’aroma amarognolo della radice di rafano è molto versatile nelle salse che permettono di equilibrare con originalità i sapori di un piatto. Molto amate in Germania, le salse a base di rafano sono particolarmente adatte nella preparazione di panini dove si sposano incredibilmente bene col pane nero tipico tedesco e con il pesce.

ricetta-pane-vollkornbrotIMG_9412panino-vollkornbrot-con-sgombri-e-rafano

VOLLKORNBROT CON SGOMBRO, CREN E PEPE ROSA

Tornano i PANINI DI NORDFOODOVESTEST! Questa volta andiamo direttamente in Germania e prepariamo un pane integrale in modo rapidissimo ma dal risultato perfetto! E poi? Questa super salsa di rafano e dei filetti di sgombro di una goduria incredibile!!! Qualche cetriolo e via, il viaggio in Germania è appena iniziato!!

Ho anche bisogno di voi, dei vostri racconti, delle vostre storie di viaggio e dei vostri ricordi, il vostro panino o i vostri panini… Se avete voglia di condividerli con me, io sarò felice di riproporli qui sul blog! 

Ricetta-pane-vollkornbrotvollkornbrotRicetta-pane-vollkornbrot

Ingredienti per 2-3 panini

Per il pane: 200 g  di farina di segale; 150 gli farina integrale; 80 g di semi di girasole; 80 g di semi di lino; 80 g di semi di zucca; qualche pomodorino secco a pezzetti; 1 bustina di lievito istantaneo; 3 cucchiai di olio evo; 1 cucchiaino di miele; 1/2 bicchiere di acqua circa; un pizzico di sale.

Per la farcitura: 50 g di cren o salsa di rafano; 50 g di yogurt bianco; 125 g di filetti di sgombro all’olio di oliva Delicius; qualche cetriolo grande sott’aceto; olio evo e pepe q.b.; pepe rosa in grani.

Ricetta-pane-vollkornbrotIMG_9441Ricetta-pane-vollkornbrot

Preparazione

  • Preriscaldate il forno. Preparate il pane, unendo tutti gli ingredienti in un recipiente (per la quantità precisa di acqua, regolatevi durante l’impasto), mescolate con cura, formate una bella pagnotta e fate qualche taglio sulla superficie. Decorate con semi di lino e lasciate riposare.
  • Infornate il pane a 180° per 40 minuti insieme a una tazza resistente al calore piena d’acqua. Nel frattempo in una ciotola mescolate il cren insieme allo yogurt e a un pizzico di pepe.
  • Sfornate il pane, lasciatelo raffreddare e ricavate circa 6 (di circa 2 cm di altezza). Spalmate sopra tre fette la salsa di cren e yogurt, poi i cetrioli a fettine e infine lo sgombro sbriciolato. Finite con un goccio d’olio e i grani di pepe rosa. Chiudete i vostri panini con le altre tre fette e… Guten Appetit!

L’idea di iniziare a creare delle ricette di panini è nata dall’incontro e collaborazione con la Fondazione Accademia del Panino Italiano. Il Panino è veramente un mondo tutto da scoprire: di più su www.accademiapaninoitaliano.it e sulla App Panino Italiano

accademia-panino-italiano

#unavitadapanino

Ricetta-pane-vollkornbrotIMG_9455Ricetta-pane-vollkornbrot

Prodotti

DELICIUS

Décor

Vassoio finlandese MUURLA. Coltello-baguette disponibile presso il negozio DITTA BRASCHI.

IMG_9438Panino-tedesco-con-sgombri-e-rafano

Ricetta-pane-vollkornbrot

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

2 thoughts

  1. Questo panino lo devo assolutamente provare! I panini sono spesso sottovalutati ma quando penso alle cose più buone che ho mangiato, nella lista ci sono sicuramente i panini all’aringa provati a Stoccolma. E anche quelli di Amsterdam.
    Non sapevo che esistesse l’accademia del panino, ora vado a curiosare sul loro sito 😍

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...