Navi vichinghe: flatbread con spalmabile, aringhe e sapori nordici

Questo è un posto stupendo e ne farò la mia dimora…

[La Saga di Eirík il Rosso]

IMG_1490

Sono viaggiatori, sono guerrieri. Sono impavidi, sono instancabili. Si muovono tra onde e tempeste, radure e campi. Chiedono asilo a chiunque, mangiano con grande appetito e si spostano, si spostano di continuo.

Ci insegnano che da soli ce la si fa, ma insieme è meglio. Ed è meglio anche se si combatte o ci si scontra o si lotta per una donna o per un anello d’oro. Ci insegnano a cucinare un porridge da paura o una carne alla brace da favola. Ci trasmettono il senso della condivisione, perché i Vichinghi erano, prima di qualsiasi altra cosa, una vera e propria squadra.

IMG_1497IMG_1503

Le grandi Drakkar su cui navigavano ce lo insegnano, ce lo insegnano le loro agricolture spontanee o il loro (meraviglioso) merluzzo affumicato. E vogliamo parlare delle aringhe fatte essiccare al sole? Erano saggi, erano guerrieri, erano amanti di riti, di feste e di foreste, di birra e di selvaggina.

Si godevano la vita, e nello stesso tempo scoprivano terre nuove, diventavano re, spodestavano altri troni, lottavano a sangue, combattevano draghi e stregoni. E sapevano trovare, dietro il mistero insondabile delle rune, significati che noi nemmeno lontanamente possiamo cogliere.

Combattenti, carnivori, mostri del mare, strategici, inesauribili.

IMG_1506IMG_1485IMG_1480

NAVI VICHINGHE: FLATBREAD CON INSALATE DI PATATE AL SAMBUCO, FINOCCHI AL MIRTILLO E ARINGA AFFUMICATA. E TANTO SPALMABILE

Oggi vogliamo dedicarci un piatto un po’ vichingo. Vogliamo anche noi viaggiare per mare, partendo proprio da una delle loro terre, la Danimarca, là da dove loro facevano partire le scorrerie. E proprio in Danimarca nasce anche ARLA, un formaggio spalmabile (disponibile naturale, light e senza lattosio) delicato, genuino, fresco come appena fatto. E sicuramente i Vichinghi l’avrebbero apprezzato, in una bella zuppa di rape e salmone e qualche cereale.

Noi ci regaliamo qualche Drakkar, una delle loro tante imbarcazioni grazie a cui Eirík il Rosso e la sua squadra si sono spinti oltre confini fino ad allora inimmaginabili. Navi vichinghe,  preparate con un flatbread o pane in padella tipicamente danese, con piselli e semi misti. All’interno delle Drakkar, nessun vichingo (!..) ma un’insalata di patate e sambuco, una di finocchi e mirtilli, e dell’aringa affumicata. Il tutto impreziosito dal tocco di Arla Naturale: nel pane, nelle insalate, e un tocco finale a mo’ di panna per ammorbidire le navicelle di pane. E ricordarci che si può navigare in mari perigliosi, che si possono scoprire le Americhe, sconfiggere il gelo, coprirsi di pellicce: con tanta fantasia,  semplicemente nella propria cucina.

IMG_1515IMG_1522IMG_1549

Ingredienti per 4 barchette

Per i flatbread: 200g di farina tipo 00; 150 di piselli pronti all’uso, 1 cucchiaino di spalmabile Arla; 1 cucchiaio di latte; 5 g di lievito istantaneo; un pizzico di sale; coriandolo, semi di lino e di girasole.

IMG_1478Per i finocchi al ribes: 1 finocchio (circa 300g); 2 cucchiai di spalmabile; 1 cucchiaio di marmellata di ribes rossi; sale affumicato; olio evo

Per le patate al sambuco: 3 patate piccole; 2 cucchiai di spalmabile; 1 cucchiaino di fiori di sambuco; pepe nero

130 di aringa affumicata sotto aceto; aglio orsino o erba cipollina; radicchio rosso

IMG_1539IMG_1519

Preparazione

  • Iniziate a preparare i flatbread: in un mixer frullate i piselli con lo spalmabile, un cucchiaio di latte e un pizzico di sale. In una ciotola unite farina, lievito, un pizzico di coriandolo, sale e semi. Unite la crema di piselli, due cucchiai di acqua tiepida, mescolate bene e formate una palla. Lasciatela riposare.
  • Lavate e pulite i finocchi, tagliateli sottili e saltateli in padella con olio e sale. Fateli raffreddare.
  • Mettete a bollire le patate (cuocetele non più di 10 min a fiamma bassa, non devono ammorbidirsi troppo). Nel frattempo preparate le due creme: in una ciotola mescolate bene lo spalmabile con la marmellata di ribes e il sale affumicato; in un’altra fate lo stesso con sambuco, spalmabile e abbondante pepe nero macinato.
  • Fate raffreddare le patate, tagliatele a pezzetti e unitele alla crema di sambuco. Mescolate con cura e tenete da parte.
  • Unite i finocchi alla crema di ribes, mescolate e tenete da parte.
  • Scaldate una padella antiaderente. Prendete l’impasto dei flatbread, formate delle palline, stendetele una ad una con mattarello (15 cm di diametro circa) e cuocetele in padella una alla volta per 4 minuti rigirandole di tanto in tanto.
  • Componete le navi: usate come base il flatbread e coprite con le due insalate di patate e di finocchi. Ultimate con l’aringa tagliata grossolanamente, qualche pisello, una spolverata di aglio orsino, semi di lino e qualche foglia di radicchio rosso tagliuzzata. Adagiate il tutto nelle barchette in legno di pino.

IMG_1571IMG_1527IMG_1537

Prodotti

ARLA #quellogenuino

Barchette in legno di pino SAMURAI / Coltello (verde bosco vichingo!) OPINEL

IMG_1560IMG_1590IMG_1533

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...