Conchiglie al pesto di pistacchio con broccoli e gamberi al brandy

Il tempo non è una corda che si può misurare a nodi, il tempo è una superficie obliqua e oscillante che solo la memoria riesce a far muovere e avvicinare.

[José Saramago]

Ci vuole tempo per le cose belle. Ci vuole tempo per realizzarle, per raggiungerle, per renderle un po’ proprie e scolpirsele nel cuore.

Le cose belle richiedono pazienza e attenzione, cura e dettagli. Richiedono quella volontà sottratta alla routine del tempo, richiedono il bisogno di fare la differenza e di trasformare il normale in qualcosa di speciale. Richiedono, insomma, la parte migliore di noi, che senza volerlo ci trasformano in esseri migliori.

dav

La ricerca del bene e del bello trasforma le persone in creature superiori, perché il bene già produce bene nel momento stesso in cui si cerca di avvicinarlo. E il bene è bello, e per realizzarlo  ci vuole tempo.

Come i fossili di conchiglie, testimoni di tempi millenari, come quei laghi nascosti che raggiungi dopo ore di strada, come i paesaggi che osservi dall’alto di montagne o dal basso di oceani. Come ciò che ancora sa sorprenderci, che ancora riesce a scolpire in noi piccoli o grandi monumenti di grazia. Perché il bello è bello ed è grazia, quella che anima e dà vita.

Ci vuole tempo per le cose belle, che siano pensate o studiate o preparate. Ci vuole tempo per scalare le vette o approfondire gli abissi. E lì, mentre si scala l’alto o si scava l’abisso, si scopre quanto la ricerca del buono, del bello e del giusto debba e dovrebbe sempre rappresentare la nostra meta più alta…

davAll-focus

CONCHIGLIE AL PESTO DI PISTACCHIO CON BROCCOLI, CILIEGINI E GAMBERI SALTATI AL BRANDY

dav

Come conchiglie millenarie che hanno percorso secoli di oceani, prendendosi il tempo per fossilizzarsi, difendersi e quindi continuare a vivere, anche noi vogliamo concederci una nuotata negli abissi e nella bellezza. Serve tempo, ma è anche vero che basta poco…

Allora oggi prepariamo un piatto che ci porta verso le profondità, ricordandoci la “pazienza del tempo” come l’ha definita Saramago in un suo racconto (nella raccolta Di questo mondo e degli altri), e ricordando la pazienza di cui necessitiamo per raggiungere le più alte forme di bellezza.

Conchiglie di pasta, qualche gambero saltato nel brandy, pomodorini e un sughetto goloso a base di pesto di pistacchi e broccoli. E poi il tempo per gustarsi il tutto, da sottrarre alla routine e da trasformarlo in qualcosa di più alto, pieno di vita.

davdav

Ingredienti per 6 persone

500 g di Conchiglie di Grano Duro Girolomoni; 120 g di pesto di pistacchio Sciara; 250 g di gamberi o mazzancolle; 300 g di broccoli; 10 pomodorini ciliegino; 1 spicchio d’aglio; olio evo, sale q.b; pepe rosa in grani; 4 cl di brandy; peperoncino in polvere.

Preparazione

  • In una padella insaporite per un minuto l’aglio con un cucchiaio d’olio e il pepe rosa sbriciolato. Aggiungete i gamberi precedentemente sgusciati e puliti, sfumate col brandy e cuoceteli fino a renderli rosati (3-5 minuti max). Trasferite i gamberi su un piatto.
  • Nella stessa padella, saltate i broccoli privati delle cime in olio, un pizzico di sale e peperoncino per un paio di minuti, aggiungete un mestolo di brodo e cuocete per dieci minuti a fiamma bassa. Spegnete, aggiungete il pesto di pistacchio, i pomodorini tagliati a pezzetti e mescolate. Tenete da parte.
  • Buttate la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela molto al dente (5 minuti), unitela al condimento di broccoli e pistacchio, aggiungete i gamberi e scaldate il tutto ancora per un paio di minuti (nel caso, aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta per far legare bene). Servite con qualche pomodorino fresco e un bel giro d’olio.

Prodotti

GIROLOMONI

SCIARA PISTACCHIO

All-focusdav

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...