La zuppa delle tre regioni

L’autunno ha più oro in tasca rispetto a tutte le altre stagioni.
[Jim Bishop]

Ultimi fiori d’autunno.

Ultimi colori di una tavolozza d’ombra, densi seppur ancora vividi. Colori che ricordano le composizioni floreali fiamminghe e olandesi del ‘500 e ‘600, in particolare di Jan Brueghel il Vecchio detto “dei Velluti” per la sua capacità di rendere le sinestesie tattilo-visive delle sue nature morte con fiori, con le cromìe pastose di petali e corolle stanche, in parte sciupate come simbolo della fragilità dell’essere e del fluire ineluttabile della vita.

pralina-salento

nordfoodovestest

Si usano gli specchi per guardarsi il viso, e si usa l’arte per guardarsi l’anima.
[George Bernard Shaw]

Ispiriamoci all’arte del tardo-manierismo e barocco nordici, e creiamo una composizione con i colori terziari di una tavolozza di sottobosco con crema di piselli e grano saragolla, pezzetti bruni di salame di cervo, riflessi chiari e caldi di mandorle e noci. Riscaldando il tutto con petali delicati e poetici delle ultime rose d’autunno. Il tutto impreziosito dall’oro di un extravergine che una volta provato, non lo dimentichi più…

zuppa con salame di cinghiale

 

olio hispellum

CHE COSA HO PREPARATO

ZUPPA DI PISELLI, GRANO SARAGOLLA E TIMO PR.ALI.NA

L’ho personalizzata sbriciolando qualche fetta di  SALAME DI CINGHIALE del Comelico (alto Cadore, in provincia di Belluno) di COMELICO SPECK e qualche giro generoso dello straordinario Extravergine umbro HISPELLUM.

UN VIAGGIO UNICO tra Puglia, Veneto e Umbria. Dove la zuppa si trasforma in un gustosissimo pretesto per conoscere piccoli produttori, eccellenza gastronomiche e perle del nostro territorio.

Emozionatevi, nulla è più bello e più vitale che emozionarsi per tutta questa grandezza!

quale extravergine abbinare ai piatti

In abbinamento

Olio Extra Vergine di Oliva Monocultivar Moraiolo TERRE ROSSE | HISPELLUM 

Verde con toni giallo dorati; al naso è fruttato medio con sentori erbacei anche di carciofo; corposo in bocca, fruttato e piacevolmente piccante.

Il colore è un nettare, il palato si emoziona, il naso si esalta. Un extravergine veramente fuori dall’ordinario, dove il territorio esulta e si manifesta piano piano in un assaggio che è prima di tutto una lunga meditazione…

pralina salento

Décor

Posata PINTI | Piatto EASY LIFE

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.