Come pianeti… Friselle con polpette al sugo e Coratina

Potessero le mie mani
sfogliare la luna!

[Federico García Lorca]

friselle con polpette

ricetta- friselle con polpette

C’è un cratere, sulla luna, denominato Nonius, dal nome del matematico, cosmografo e cartografo portoghese Pedro Nunes detto Petrus Nonius Salacensis. Egli nacque ad Alcácer do Sal, nel 1502, nell’Alentejo, dove è ricordato con una statua bronzea che lo celebra come cartografo reale dal 1529 e docente di matematica all’Università di Coimbra, dove morì nel 1577. I suoi studi di cartografia, navigazione lossodromica e di astronomia lo hanno reso una figura storica estremamente importante. Egli studiò l’influenza dei fenomeni del sistema solare sulle maree, sulla navigazione e quindi sulle rotte.

Pensiamo al nostro vecchio amico Pedro Nunes preparando piccoli pianeti su un disco che ruota nel cosmo, immaginando la sua mente proiettata a osservare i movimenti della luna e a considerarne gli effetti sulla terra e sull’uomo. Grazie a questo Portogallo scientifico e umanistico prepariamo delle polpette sferiche di carne su un disco di frisella.

E così – grazie all’immaginazione e alla cucina – trasformiamo la scienza in esperienza concreta (e buonissima!).

olio torrente locone olio torrente locone

ricetta friselle con polpette

FRISELLE CON POLPETTE AL SUGO E CORATINA PUGLIESE

Per 4 friselle (12 polpette)

  • 400 g di macinato di manzo
  • 1 cucchiaio di farina bianca
  • 1 cucchiaio di farina di mais
  • 1 cucchiaino di Tabasco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 200 g di salsa di pomodoro
  • 4 friselle
  • olio evo, sale e pepe q.b.
  • aromi freschi (salvia, menta, rosmarino)
  • fiori eduli per decorare

Preparazione

  • Preparate le polpette: in un recipiente mescolate bene con le mani tutti gli ingredienti fino a ottenere un panetto piuttosto compatto. Formate così le polpette (dal diametro di circa 4 cm). 
  • In una padella scaldate due cucchiai di extravergine insieme allo spicchio d’aglio e gli aromi. Aggiungete le polpette, sfumate con il vino e cuocetele fino a renderle belle morbide ma compatte. Trasferitele in un piatto.
  • In un tegame caldate la salsa di pomodoro a fiamma bassa per qualche minuto.
  • Immergete le friselle in acqua o brodo di verdura a temperatura ambiente per il tempo che preferite, da qualche secondo a un minuto a seconda di quanto le desideriate morbide. Bagnatele con un filo d’extravergine e insaporitele con sale e pepe.
  • Componete le friselle disponendo su ognuna tre polpette. Copritele con la salsa di pomodoro. Ultimate con i fiori eduli e ancora una macinata di pepe.

quale extravergine abbinare ai piatti

In abbinamento 

CORATINA pugliese in bottiglia di ceramica |

TORRENTE LOCONE

Prodotti 

PRALINA 

friselle con polpette al sugo

 

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.