Mafalde sannite all’acqua di mare, orata e topinambur

ricetta-pastai-sanniti

Le Reginette o Mafalde denominano un tipo di pasta tipicamente campano e sono così chiamate in onore della Principessa Mafalda di Savoia. Sono a forma di fettuccine con i bordi ondulati come a voler ricordare una corona regale.

Queste in particolare, oltre alla loro tradizione e a quella della famiglia di produttori, provenendo dalla terra beneventana, portano con sé una nota culturale in più, sulle tracce di una grande storia registrata nel Museo del Sannio di Benevento. Si tratta di una testimonianza che si apre a ventaglio dai reperti preistorici, protostorici, egizi, italici, greci romani e Longobardi, fino alla pittura del ‘500 meridionale, del ‘600 e ‘700. E infine ancora alle opere di quella prima metà del ‘900 che fu testimone della vita di Mafalda di Savoia, principessa d’Italia, poi d’Etiopia e Albania, nata nel 1902 a Roma e morta nell’agosto 1944 nel campo di concentramento di Buchenwald.

Dedichiamo allora questa pasta, che porta il suo nome,  alla sua figura storica e alla sua vita tormentata e sofferta che oggi possiamo permetterci di ricordare all’insegna della libertà, ingrediente supremo in ogni azione umana che rispetti gli altri esseri umani.

Ho voluto preparare le Mafalde in acqua di mare, orata e topinambour, con l’intento di spostare nella fantasia leggendaria la dolorosa storia di Mafalda e immaginando di cucinare un piatto da gustare su un vascello immaginario, fiabesco, come meritano le regine e le principesse. Un vascello fantastico che avrebbe potuto riportarla, almeno nella fantasia e almeno per un attimo, a riunirsi alla sua adorata famiglia, cercando così di riscattare, con un piatto cucinato con amore, un po’ di poesia e delicato rispetto.

ricetta-mafalde-pastai-sannitimafalde-pastai-sannitiricetta-mafalde-pastai-sanniti

MAFALDE SANNITE ALL’ACQUA DI MARE, ORATA CON TOPINAMBUR E CILIEGINI CONFIT

Antico Pastificio Sannita nasce in terra sannita, ricca di storia e tradizione, florida di testimonianze di antiche civiltà; dominazioni Sannite, Romane, Longobarde e Normanne…
Sulle meravigliose colline del Sannio, produciamo la nostra pasta artigianale, selezionando materie prime di qualità e utilizzando l’acqua di sorgenti che sgorga direttamente nelle valli del Monte Taburno.

Oggi parliamo di loro, PASTAI SANNITI, una di quelle realtà di cui ho urgenza di parlare e che mi preme diffondere. Perché loro sono il nostro territorio, sono l’eccellenza del nostro Made in Italy, sono una regione splendida condensata in un pacchetto di pasta, e sono storia, splendide tradizioni e futuro insieme.

Spesso non diamo valore al gesto dell’aprire un pacchetto di pasta, spesso dimentichiamo quanta sacralità ci sia nei nostri prodotti: prodotti che nel raggio di pochi chilometri cambiano, si differenziano, prendono sfumature inconsuete, inattese.

ricetta-mafalde-pastai-sannitiricetta-pasta-con-topinamburricetta-mafalde-pastai-sanniti-con-topinambur-e-orata

Siamo in una terra di bellezza e di streghe, precisamente a San Giorgio del Sannio, in provincia di Benevento. Qui, terra del Liquore Strega e non solo, i Pastai Sanniti producono pasta dal 1928, passando il testimone di generazione in generazione, sempre con quel fine ultimo di rispettare la terra, valorizzarla ed elevarla in prodotti d’eccellenza.

Adoperiamo ancora metodi di lavorazione tradizionali che richiedono tempo e dedizione. Come un tempo, utilizziamo le antiche tecniche di lavorazione lenta, taglio, stenditura e confezionamento manuale, riproducendo la naturale e lenta essiccazione in celle statiche. Il risultato è una pasta dal sapore antico, che ricorda pasta fatta in casa. Eccoci ora alla terza generazione di una tradizione centenaria di artigiani pastai che si dedica con amorevole cura a tutte le fasi di lavorazione per singolo formato, offrendo un prodotto “artigianale” nel rispetto della tradizione

E allora, sarà per quell’influsso un po’ magico del territorio, questi Sanniti compiono a loro volta grandi magie, adoperando GRANI 100% LOCALI e con formati estremamente originali, dai Tubettoni alle Pantacce; le Papaline sono il loro must, ma anche – udite udite – la Pasta stregata al Liquore Strega.

Dove trovarla? Io per comodità vi rimando al loro shop-online.

E ricordatevi di concedervi i il tempo della consapevolezza: perché aprire un pacco di pasta – e godersi un piatto di pasta – significa entrare nelle nostre radici più profonde, capirle per davvero e imparare a condividerle… 

Per info: l’acqua di mare alimentare e gli anelli di peperoncino si acquistano comodamente online.

ricetta-mafalde-pastai-sanniti-con-topinambur-e-orata

ricetta-mafalde-pastaisannitiricetta-mafalde-pastaisanniti2

ricetta-mafalde-pastai-sanniti-con-topinambur-e-orata

Prodotti

PASTAI SANNITI

Décor

Posate PINTINOX

pastaisanniti

ricetta-pasta-natale

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.