4 Artisti del Panettone: eccellenza e tradizione per Natale

panettoni-per-natalepanettoni-per-natalepanettoni-per-natale

Sono quattro, sono infiniti: sono infiniti perché in sé racchiudono una filosofia lavorativa fatta di sacrificio, ricerca, dedizione. Il loro modo di lavorare si imposta su un discorso di qualità eccellente, di storie di famiglia e storie di innovazione, di esempio e cultura. Attraverso i loro prodotti, il nostro Made in Italy diventa “Fatto in Italia“.

Sono quattro e provengono da zone d’Italia differenti, radicate nella nostra storia, dove poeti e letterati hanno dato il loro fondamentale contributo. E così partiamo proprio da quelle terre e quegli Autori per arrivare a loro, Artisti del Panettone e dell’artigianalità. E così Natale diventa teatro di gusto, ma prima di tutto esperienza consapevole…

distefano-dolciaria

DI STEFANO DOLCIARIA

Era festa dovunque: in ogni chiesa, in ogni casa; intorno al ceppo, lassù; innanzi a un Presepe, laggiù; noti volti tra ignoti riuniti in lieta cena; eran canti sacri, suoni di zampogne, gridi di fanciulli esultanti, contese di giocatori… E le vie delle città grandi e piccole, dei villaggi, dei borghi alpestri o marini, eran deserte nella rigida notte. E mi pareva di andare frettoloso per quelle vie, da questa casa a quella, per godere della raccolta festa degli altri; mi trattenevo un poco in ognuna, poi auguravo: ‘Buon Natale’ e sparivo…

[Luigi Pirandello, Sogno di Natale]

Ci troviamo ad Agrigento, terra natìa di Pirandello, di mandorle e di fichi d’India. Per la precisione, siamo a Raffadali, dall’arabo “terra eccellente”, che nel 1986 ha visto la nascita del piccolo laboratorio familiare di Paolo Di Stefano e dei suoi tre figli.

Dolcezza, passione e tradizione sono i fili conduttori di una filosofia che trasforma i NO (no emulsionanti; no conservanti; no a tutto il superfluo in ricetta) in preziosissimi SI per chi vuole compiere una scelta consapevole, di qualità e di amore. E allora tutto questo si percepisce in modo tangibile, nel loro modo tutto unico di trasferire la bellezza del territorio e l’artigianalità del prodotto in modo poetico, artistico, sensibile.

Perché la bellezza va insegnata, attraverso i dettagli, la cura, il senso per la meraviglia. Siamo potenzialmente tutti sensibili e permeabili al bello, e realtà come Di Stefano ci ricordano quanto l’arte possa elevare lo spirito e condurci verso mete alte. La loro LATTA ALICE VALENTI SPECIAL CHRISTMAS EDITION in edizione limitata è il frutto di una sapiente collaborazione con la pittrice Alice Valenti, e il risultato è una latta che sembra muoversi come un carosello, sussurrando poesia e gioia di vivere. Non sembra anche a voi che si stia muovendo come su una giostra? All’interno, il PANETTONE CARRUBO, ARANCIA E CIOCCOLATO, dove la Sicilia danza e profuma di agrumi e di bellezza. Concedetemi il lusso di commuovermi: perché aprire questo panettone significa leggere una delle più belle e toccanti poesie…

Siete Arte, siete territorio espresso alla massima potenza ed eleganza…

E-shop: https://www.pasticceriadistefano.com/negozio 

panettoni-sciara-pistacchiopanettoni-sciara-pistacchio

SCIARA PISTACCHIO

Tenevamo gli occhi fissi nel cielo, e mi pareva che le anime nostre si parlassero attraverso l’epidermide delle nostre mani e si abbracciassero nei nostri sguardi che s’incontravano nelle stelle…

[Giovanni Verga]

Nella terra del grande autore Giovanni Verga e dei Malavoglia, del mondo dei contrari dove la barca Provvidenza fa disperdere il carico di lupini, e i Malavoglia sono in verità infaticabili lavoratori, si trovano loro, gli artisti del colore, giovani ed entusiaste mani in grado di rendere il colore verde qualcosa di straordinariamente goloso. È oro puro. È argento, è come la luna quando il cielo è nero e il mare pure, e lei si tuffa dentro senza riserve. È trasparente, quando l’acqua scorre sulle pietre, le leviga e accarezza, e le pietre a loro volta la colorano e la rendono verde, di un verde che prende il cuore. È vitale, è il mattino del primo giorno del mondo…

È il loro pistacchio di Bronte, sintesi suprema del nostro territorio, insieme alle loro mandorle e nocciole. E i ragazzi di Sciara trasformano tutto ciò in pesti, creme (da poco producono anche la pasta al pistacchio!) e poi loro, i re panettoni. Avete presente la golosità allo stato supremo? Come il PANETTONE AL PISTACCHIO DI MODICA E CIOCCOLATO, da farcire generosamente con la Crema al pistacchio; o il PANETTONE ALLA NOCCIOLA CON CREMA, senza canditi perché è quella crema a farla da protagonista. E così davvero possiamo tenere “gli occhi fissi nel cielo”… 

Siete colore, siete gusto massimo e passione contagiosa!

E-shop: https://sciarashop.com/

antica-pasticceria-muzzi

antica-pasticceria-muzziantica-pasticceria-muzzi

ANTICA PASTICCERIA MUZZI E ASSOCIAZIONE NAZIONALE LE DONNE DEL VINO

Donna de Paradiso,
lo tuo figliolo è preso
Iesù Cristo beato.

Accurre, donna e vide
che la gente l’allide;
credo che lo s’occide,
tanto l’ò flagellato».

«Come essere porria,
che non fece follia,
Cristo, la spene mia,
om l’avesse pigliato?

[Jacopone da Todi, Donna de Paradiso]

Un inno sublime all’amore materno quello raccontato dal poeta umbro del XIII secolo Jacopone da Todi. E proprio nella sua splendida Umbria troviamo l’Antica Pasticceria Muzzi, per la precisione a Foligno, quando nel lontano 1795 Tommaso – figlio di Filippo Muzzi – intraprende la professione del confettiere: pensate, i suoi semi di anice confettati noti come Anisini erano i preferiti dai nobili locali, tanto che gli stessi Trinci, Signori di Foligno, usavano regalarli ai loro ospiti più importanti. Da allora, Muzzi non si è più fermato, fino a diventare un’eccellenza assoluta del nostro Made in Italy. Soddisfare il consumatore attraverso l’eccellenza: questa la filosofia dell’Azienda, della sua pasticceria e dei suoi grandi panettoni.

Ma quest’anno hanno voluto fare qualcosa di più: insieme all’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, nata nel 1988, tuttora guidata da Donatella Cinelli Colombini e che riunisce produttrici, vignaiole, ristoratrici, enotecarie e giornaliste, è nato IL PANETTONE E L’ARTE DEL VINO che abbina il lievitato Muzzi a un’utilissima guida alla scoperta degli abbinamenti con i vini regionali italiani. Andiamo quindi oltre il classico abbinamento del panettone con calici dolci, e con l’opuscolo omaggio in tutti i panettoni della Linea Vini del Catalogo 2019 e nel panettone classico appositamente studiato per celebrare la collaborazione, addentriamoci con curiosità e passione nell’immenso mondo degli abbinamenti. Divertendoci e degustando…

Siete antico e nuovo insieme, siete eccellenza e curiosa scoperta!

E-shop: https://pasticceriamuzzi.com/natale/vini-birra-champagne/

loison-panettoneloison-panettone

LOISON

Pace, se lo dici e lo ripeti, magari poi si avvera.

[Mario Rigoni Stern]

Aveva ragione Stern, che da Asiago in provincia di Vicenza ci sussurra ancora che oggi che – forse – se ci diffondiamo pace, prima o poi quella si avvera.

Restiamo a Vicenza: perché quando parliamo di Loison, parliamo di quel piccolo forno per la panificazione aperto nel 1938 a Costabissara, a due passi da Vicenza, da Tranquillo Loison, che nei primi anni del Dopoguerra inizia a sfornare le prime focacce con fichi e uvetta, per poi essere supportato dal figlio Alessandro che negli anni Cinquanta produce i primi panettoni e pandori.

Dal 1938, tre generazioni portano avanti una sapienza tutta italiana, dove l’amore per il proprio territorio si incontra con un saper fare maturato di padre in figlio. È il miracolo dell’artigianalità, di quelle storie tutte italiane che recano in sé il carattere della fiaba e dell’imprenditoria.

Il Natale di Loison ha infinite sfumature, accomunate dall’eleganza e dal gusto per gli accessori. “Il 2019 è l’anno degli Accessori d’abbigliamento, complementi con cui donne e uomini da sempre si impreziosiscono e che un tempo trasmettevano un linguaggio muto, fatto di impercettibili sfumature, specifici gesti e sguardi significativi”: e così ritroviamo candele e profumatori per ambiente accanto a panettoni e pandori che sembrano prima di ogni altra cosa raffinate opere d’arte. Lasciatevi sorprendere dal PANETTONE AGRUMATO con Arancia di Sicilia, Cedro diamante di Calabria, Mandarino Tardivo di Ciaculli, Chinotto di Savona, Buccia di limone e Vaniglia Mananara Madagascar*, o dal PANETTONE NERO SALE con crema caramello con burro salato e  Vaniglia Mananara Madagascar. Panettoni splendidi da vedere ed eccellenti da gustare…

Siete raffinatezza e savoir-faire, gusto e sublime…

E-shop: https://shop.loison.com/

loison-panettone

 

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.