Rigatoni freschi con burrata, crema di carote e caffè

FESTIVAL DEL GIORNALISMO ALIMENTARE

Un appuntamento fisso a Torino per un Festival che ormai – giunto quest’anno alla sua IV Edizione – si è ancora una volta posto come fondamentale punto di riferimento e di dialogo sulle principali tematiche legate al mondo del Food. Svoltosi a Torino il 21, 22 e 23 febbraio a Torino Incontra, il Food Festival concentra sempre, in due giornate intense di lavori e in una – quella di sabato – dedicata ai press tour, incontri più svariati con autorità, Chef, giornalisti, blogger, aziende. Un panel davvero fittissimo che ha visto anche lo svolgersi di diversi laboratori, eventi off e i B2B – ovvero incontri business to business tra le eccellenze enogastronomiche e i professionisti della comunicazione alimentare – un vero punto di forza per rendere ancora più forte e produttivo il dialogo tra chi produce e chi crea comunicazione.

festival-del-giornalismo-alimentare

Maestri del Gusto di Torino e provincia, le aziende TorinoDOC e la Camera di Commercio di Torino coinvolti insieme ad esperti e professionisti in conferenze dove – mi viene da dire – il focus sia stato quello della responsabilità e della formazione. Essere azienda, autorità o comunicatore fa infatti condividere il grande piano della responsabilità di ciò che si produce e di come lo si comunica, tanto più se il cibo è protagonista, e lo è in un mondo social e sociale dove ciò che si comunica diventa spesso sinonimo di come si comunica.

Ecco che il Food Festival ci apre e mi apre sempre molti interrogativi, mi regala utili risposte ma soprattutto mi ricorda quanto ci si debba sempre considerare inseriti in un sistema più ampio, dove ciò che scriviamo, o come lo diciamo, o ciò che produciamo diventa parte di un tutto in cui responsabilità sociale, educazione alimentare, sviluppo ed etica si muovono e devono muoversi integralmente su uno stesso piano.

#foodfest19

DAL CAFFÈ ALLA PASTA IL PASSO È BREVE!

Con mia grande gioia ho partecipato al press tour di sabato, un vero e proprio giro mirabolante che mi ha portato dai chicchi… agli impasti.

Una interessantissima visita alla COSTADORO, con tanto di affascinante masterclass sulla degustazione del caffè, mi ha condotto in 125 anni di storia dell’azienda, dove prima ancora dei grandi numeri (ogni anno vengono servite 150 milioni di tazzine in 40 paesi del mondo! Direi che buona metà le consumo io!!) ho percepito un essere famiglia che è sinonimo di fare squadra e crescere come azienda. In un processo consapevole e attento che da Oreste Beccuti e la sua piccola quanto già innovativa torrefazione aperta a Torino nel 1890, giunge fino a noi, “miscelando” benissimo il senso della tradizione con il desiderio di innovarsi senza mai perdere di vista l’essenza a la qualità della materia prima. Nulla di scontato, e lo percepisco nei passaggi meticolosi che ci mostrano in azienda, matematici da un lato, passionali dall’altro perché – ripeto – qui sento prima di tutto un grande amore per la propria azienda.

Lo stesso che percepisco dai miei amici PASTIFICIO BOLOGNESE MUZZARELLI DAL 1949, una certezza a Torino per gli amanti della pasta fresca, io me ne sono innamorata qualche anno fa e ho inserito la loro storia nel mio libro Nordfoodovestest. E quell’amore continua… Siamo nel dopoguerra quando Aldo e Giuseppe Muzzarelli portano a Torino il loro culto per la pasta fresca emiliana, proseguita poi dal figlio Achille e tuttora trasmessa sapientemente dalle due sorelle Cristina e Laura che sono – veramente – un concentrato di energia e creatività. Più di 90 formati di pasta fresca, 23.500 kg di sfoglia all’uovo trafilata al bronzo, un processo produttivo al 100% sostenibile. Le sorelle Muzzarelli ci accompagnano in visita al pastificio: qui, assistere alle fasi di produzione di un plin è un’esperienza quasi mistica (provare per credere!).

Tutto questo culmina con… le mani in pasta! Dove? Alla poliedrica, divertente e un po’ pazza scuola di cucina COOKIN’ FACTORY DI CLAUDIA FRASCHINI, uno “spazio creativo dove arte e cucina si incontrano per dare vita a nuove idee e progetti”. Il tutto all’insegna della convivialità, dell’esperienza e della passione per il food allo stato puro. Cucinare con Claudia e il resto della squadra è stato davvero fonte di ispirazione (e ormai sono diventata un’esperta in gnocchi ripieni e tortelli fritti). Vi consiglio di sbirciare il calendario con i prossimi eventi e corsi perché sono davvero interessantissimi!

rigatoni-burrata-e-caffe

RIGATONI AL CAFFÈ CON BURRATA, CREMA DI CAROTE E RUCOLA. Piatto vegetariano

Ecco un mio personalissimo omaggio al Food Festival, al caffè, alla pasta e al piacere di creare: dei rigatoni freschi Pastificio Muzzarelli con caffè Costadoro, burrata, crema di carote e rucola. Godeteveli assaporando tutta la potenza di questo piatto: che parla di famiglie, di creatività, di sapienza e di rischi, di storie e di innovazioni. Ed è buono, veramente ma veramente tanto buono!

ricetta-rigatoni-burrata-e-caffericetta-rigatoni-burrata-e-caffericetta-rigatoni-burrata-crema-di-carote-e-caffe

Ingredienti per 4 persone

400 g di rigatoni freschi Pastificio Bolognese Muzzarelli; 350 g di burrata;  600 g di carote; 50 g di rucola; 4 cucchiaini rasi di miscela 100% Arabica Respecto Costadoro; olio evo, sale e pepe q.b.; brodo di verdura.

Preparazione

  • Pulite le carote e cuocetele in abbondante brodo di verdura. Trasferitele in un recipiente, aggiungete un mestolo di brodo di verdura, extravergine, sale e pepe e frullate il tutto fino a ottenere una crema. Se troppo densa, aggiungete qualche cucchiaio di latte intero.
  • Cuocete i rigatoni in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente. Trasferiteli in padella, aggiungete la crema di carote, un cucchiaio di brodo di verdura, extravergine e finite la cottura.
  • Servite i rigatoni con la burrata a pezzetti, un giro abbondante di extravergine, qualche foglia di rucola e una spolverata di caffè.

rigatoni-caffe-e-burratarigatoni-caffe-e-burratarigatoni-caffe-crema-di-carote-e-burrata

Prodotti 

PASTIFICIO BOLOGNESE MUZZARELLI

CAFFE COSTADORO 

Per informazioni sulla prossima edizione del Festival:

https://www.festivalgiornalismoalimentare.it/it/

rigatoni-muzzarelli-caffe-crema-di-carote-e-burratarigatoni-muzzarelli-caffe-e-burrata

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.