Dedicato a Frida, dedicato alle donne: Ceviche alla messicana con patate al Tabasco

Correvo con il mio segreto e la mia gioia fino in fondo al patio di casa e, in un angolo ai piedi di un cedro, gridavo e ridevo, nello stupore di trovarmi da sola con la mia felicità.

[Frida Kahlo]

IMG_5332IMG_5349

Siamo una e tante insieme. Come ci dipinge lei, Frida: abbiamo mani al posto di orecchini, sventoliamo bandiere del nostro Paese, o abbiamo colombe nere che volteggiano sopra il nostro letto. Lacrime solcano il nostro viso come spine, come aghi, e poi il nostro sguardo si riempie di luce e diventa così profondo da bruciare tutto, da arrivare a tutti. Lei ha dipinto se stessa, avvolta da scialli rossi d’amore, quell’amore che no, nessuno riesce a descrivere, perché pulsa come un cuore, perché batte come il rumore più sordo e acuto della terra, perché è straziante e divino insieme. Si è dipinta come donna fatta di dolore amore e pittura, ferita come un cervo, in mezzo a boschi di lupi e di frecce, o con la schiena a pezzi, con il cuore a pezzi. O con bellissimi fiori tra i capelli, profumati come i cortili del Messico, profumati come le nostre mani quando scrivono poesie.

IMG_5353IMG_5341

La mia notte è come un grande cuore che pulsa…

Teschi, trecce, forbici, capelli tagliati, cuori. Cuori che pulsano amore per il nostro personale Diego Rivera, cuori per la nostra arte, cuori per la nostra fantasia… Lei ha dipinto tutto questo, e l’ha fatto soffrendo, l’ha fatto vivendo. E poi abiti rosa, lunghi scialli, piccoli cani, piccoli bambini persi troppo presto. Lei l’ha gridato, lei l’ha raccontato e nel farlo ha raccontato anche un po’ di noi…

Ti meriti un amore che ti ascolti quando canti, / che ti appoggi quando fai la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera, / che ti accompagni nel tuo volo, che non abbia paura di cadere. / Ti meriti un amore che ti spazzi via le bugie / che ti porti il sogno, il caffè e la poesia…

IMG_5436E poi, tra i colori lancinanti e i dolori strazianti, lei ci ha sussurrato qualcosa: di non avere paura di quel sogno, né di quella poesia che andiamo sempre cercando, né di quel caffé che rende il nostro quotidiano un giorno migliore. Lei ce l’ha sussurrato e urlato nello stesso tempo: possiamo cadere, dobbiamo cadere, ma con coraggio, senza avere paura. Perché tra sogni infranti, amori dirompenti, felici o spezzati; tra favole e tragedie, la nostra arte, la nostra piccola personale e infiammata arte, saprà sempre un po’ salvarci.

IMG_5364IMG_5360IMG_5412

CEVICHE DI PESCE SPADA ALLA MESSICANA CON PATATE CROCCANTI AL TABASCO E GERMOGLI 

Questo piatto messicano è dedicato a lei,  perché è difficile non amarla, difficile non ritrovarsi nei suoi colori, spesso nei suoi dolori, tante volte nei suoi pensieri. Frida Kahlo è stata grande, immensa: immensa nella pittura del suo Messico, immensa nella lotta politica, immensa nella fisiognomia che ci ha regalato dei sentimenti. Immensa nel modo in cui ha dipinto chiodi e cuori insieme, immensa per una vita costellata di perdite tragiche ed emozioni dirompenti. E quindi ho scelto lei in omaggio al giorno dedicato alle donne, perché lei è anche un po’ dentro di noi.

Lei a simbolo di una campagna che fin da subito mi è stata a cuore: Silvia e Ilaria sono le fondatrici del duo artistico Parallel Lines e per la festa della donna dello scorso anno hanno lanciato la campagna di sensibilizzazione #nonsibaratta: “una campagna di denuncia nei confronti di un atteggiamento sessista e maschilista, che oggi più che mai è tematica urgente, come testimoniato dai sempre più numerosi fatti di cronaca”. Ecco quindi una ricetta a base di patate, stringata con l’apposito cartellino, che vedrete qui ma anche su tanti altri blog che hanno aderito all’iniziativa. La campagna però non si ferma qui e per tutte le informazioni vi rimando al link.

IMG_5361IMG_5397IMG_5449

Ingredienti per 4 persone

Per il ceviche: 200 g di pesce spada freschissimo; 3 lime; 1 cipolla rossa; 3 spicchi d’aglio; 2 peperoncini freschi; 1/2 peperone rosso; 1/2 peperone giallo; coriandolo in polvere; sale e pepe; Tabasco; germogli di alfa-alfa (40 g circa). Per le patate: 800 g di patate; 2 spicchi d’aglio; Tabasco; paprica affumicata forte in polvere; sale; extravergine.

IMG_5338

Preparazione

  • Lavate bene il pesce, tagliatelo a pezzetti e trasferitelo in una ciotola. Copritelo con il succo di due lime, aggiungete la cipolla e i peperoni tagliati a cubetti, l’aglio tritato, i peperoncini a pezzetti, il coriandolo, sale e pepe e qualche goccia di Tabasco. Mescolate bene tutti gli ingredienti, coprite la ciotola con della pellicola e riponete in frigorifero per almeno 6 ore.
  • Preparate le patate: pulitele bene, tagliatele a cubetti (con la buccia), conditele con la paprica, Tabasco, sale e olio. Trasferitele su una teglia, copritele con altro extravergine e infornate a 180° per circa 30 minuti.
  • Togliete il ceviche dal frigo mezz’ora prima di servirlo; accompagnatelo con i germogli e le patate, e un bel bicchiere di vino.

IMG_5438IMG_5382IMG_5447

IMG_5408Vino in abbinamento

LUGANA DOC LE FORNACI _ TOMMASI

Proveniente da San Martino della Battaglia, sulla sponda sud del Lago di Garda, è un 100% Trebbiano di Lugana 100%. Fragrante e fruttato, è ideale da accompagnare a piatti di pesce.

Provatelo proprio in abbinamento al ceviche, ha davvero un’ottima struttura in grado di bilanciare molto bene i tanti sapori del piatto. Anche Tommasi ha aderito con grande entusiasmo alla campagna #nonsisbaratta!

IMG_5335IMG_5428IMG_5400

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...