Un’insalata d’orzo per la #FOODREVOLUTION di Jamie

EVERY CHILD DESERVES THE RIGHT FOOD TO THRIVE.
Jamie Oliver

“Access to good, fresh, nutritious food is every child’s human right, but currently we’re failing our children. Millions of kids are eating too much of the wrong food, while millions more don’t get enough of the good stuff to let them grow and thrive. We need to unite as one strong, single voice to force governments and businesses to create a healthier, happier world for the future. Sign up now and join the revolution!”

jamie.JPG

FOODREVOLUTION è un progetto alimentare fondato dal cuoco inglese JAMIE OLIVER. In un mondo in cui 41 milioni di bambini sono sovrappeso e altri 159 milioni lottano ogni giorno contro gli stenti, restare a guardare è davvero l’ultima cosa da fare. Da anni Jamie, sostenitore da sempre di una cucina sana, semplice, facile da preparare, incredibilmente sfiziosa e fondata su ingredienti genuini, si fa portavoce di una iniziativa che è davvero rivoluzionaria, perché parte dal basso, proprio da quei bambini che primi fra tutti devono essere educati al saper mangiare bene. Mi piace definire la sua REVOLUTION una (r)EVOLUTION del loro modo di pensare e avvicinarsi al cibo, ma anche del nostro, soprattutto del nostro, esempi di un modo di mangiare e quindi di vivere che sempre più necessita di qualità, consapevolezza, equilibrio e salute. Non si deve più morire per troppo cibo o per troppo poco cibo, perché viene meno il principio basilare: cibo è vita.

foodrev

Così per l’ennesimo anno la FOODREVOLUTION di Jamie, che culmina nel FOOD REVOLUTION DAY, quest’anno il 20 maggio, conta più di 1400 ambasciatori in tutto il mondo e, al momento, circa 160.000 “Revolutionary” impegnati nel trasferire un’idea di cucina nuova, basata su materie prime di qualità, sostenibili, includendo i bambini e i ragazzi in questo progetto. Il bello è che tutti, concretamente, possiamo fare qualcosa. Nel nostro quotidiano, farsi portavoce di un tipo di cucina e alimentazione sempre più locale e salutare, sana perché fatta bene, con ingredienti freschi e prossimi a noi, leggeri e gustosi insieme, coinvolgendo figli, studenti in un programma divertente e stimolante di educazione alimentare. THAT’S AMAZING!

Torino da sempre è stata valida sostenitrice e collaboratrice di questo progetto. Quest’anno il nuovo sostenitore è LENTINI’S PIZZA AND RESTAURANT (http://www.lentinis.it/), rappresentante di un cibo italiano fatto con amore, cura delle materie prime e continua ricerca dell’artigianalità. “Durante il Food Revolution Day interpreteremo insieme la filosofia di Jamie Oliver con un pranzo interculturale dedicato ai ragazzi delle scuole e alle loro famiglie, con l’accoglienza e la cura di altri tempi, unica e tipica di Lentini’s. Sarà un mezzogiorno speciale, dove scopriremo come si declina il cibo nelle diverse parti del mondo, diventeremo un po’ giudici e ci divertiremo insieme, assaggiando e giocando, per continuare a promuovere l’educazione alimentare e, a difendere il cibo sano e le materie prime di qualità. L’evento è aperto al pubblico e interamente offerto da Lentini’s.”

13133131_1048668978521863_8666173415215193618_n

In più, il 10 maggio è iniziato un challenge fotografico per fotografare la propria rivoluzione, giorno dopo giorno. L’hashtag di riferimento è #myfoodrevturin (https://www.instagram.com/foodrevturin/).

#RECIPEOFTHEDAY: INSALATA DI ORZO CON ASPARAGI, LATTE DI RISO ED ERBE AROMATICHE

In casa nordfoodovestest ci sono sempre tante belle erbe aromatiche, poi oggi avevamo proprio voglia di un piatto green, senza carne, senza pesce, ma ugualmente proteico e sfizioso. Le erbe aromatiche aiutano sempre a costruire piatti leggeri e saporiti, e io le uso moltissimo: nepetella, pimpinella, timo, maggiorana, salvia, origano, rosmarino, menta, erbe di Provenza (queste poi non devono mai mancare!). A volte le unisco anche tutte insieme in un unico piatto, come in questo caso. E se dovesse avanzarne, abbiamo già qualche idea ispirati dall’#hashtag di oggi “Cucina creativa con gli avanzi (Creative Leftlovers)”.

IMG_20160513_135520 (1).jpg

Ingredienti per due persone: 200 gr di orzo (uso quello pronto in 10 minuti, più veloce ma ugualmente di qualità); 8 asparagi verdi; un mazzetto di rucola; 50 gr di toma stagionata (molto saporita, quindi ne serve poca. Ricordiamo che usando le aromatiche, non dobbiamo spingere troppo su altri sapori); un bicchiere di latte di riso bio; una testa d’aglio; un mazzetto di erbe aromatiche; sale e pepe q.b (remember: poco sale! Il bello di questo piatto è la sfumatura dolce e la leggera piccantezza di erbette come nepetella e menta, l’eccessivo sale non serve…); olio EVO. Ecco, attenzione all’olio, che è il grande miracolo della cucina mediterranea, da usare il più possibile di qualità, con olive comunitarie ed soprattutto extra vergine. Senza abusarne ma… Non deve mai mancare!

Modalità di preparazione: in una padella insaporisco per qualche minuto la testa d’aglio con un filo d’olio, sale e pepe, qualche erbetta aromatica tagliata fine. Unisco gli asparagi puliti e privati dei gambi, e lascio andare per dieci minuti aggiungendo il latte di riso. Verso la fine unisco la rucola. Nel frattempo, in acqua bollente salata faccio andare l’orzo per circa 8 minuti. Scolo, unisco al condimento, condisco con olio, le erbe rimaste e manteco ancora per un paio di minuti.

IMG_20160513_135443

Risultato: il piatto è saporito e leggero, il latte di riso è veramente una valida alternativa vegetale alla panna; la toma ci regala quella nota sfiziosa e comfort; la rucola cotta crea come degli spaghettini verdi molto colorati e in grado di prendere bene il condimento. L’olio buono spicca, leggermente piccante, pizzica in gola e significa che è buono; le erbette aromatiche sono le vere protagoniste di questo piatto healthy in tutti i sensi. Perché non fa male all’ambiente, perché è buono e sano, perché è semplice da preparare e molto saziante. E poi è proprio bello da vedere!

Ricordiamoci: il 20 MAGGIO è il FOODREVOLUTIONDAY. Il nostro piccolo grande contributo può fare tanto: la nostra cucina sana, preparata con amore e con ingredienti genuini può essere e deve essere d’esempio per le nuove generazioni. Che sempre più devono essere avvicinate ed educate al rispetto per il cibo, al senso per il buon cibo, al gusto e al non spreco.

Grazie JAMIE e Grazie a tutto il grande Team che lavora insieme a lui.
Noi abbiamo firmato la petition! E tu??
Per info: http://www.jamiesfoodrevolution.org/
https://www.facebook.com/FoodRevolutionTurin/

IMG_20160513_135508

 

Follow my blog with Bloglovin

3 thoughts

  1. La nuova generazione culinaria che si è affacciata al mondo questo millennio non fa altro che stuzzicarmi l’immaginazione . Molto bravi , complimenti . La cucina è dinamica e fatta di cambiamenti . Proverò assolutamente a farla

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...