Gingerbread salati con mela, gorgonzola e pancetta

Pensare bene
Parlare bene
Desiderare il bene
Fare del bene

[Cit.]

IMG_3043

BENE. E non tanto il bene in sé, quanto al fare le cose bene. Quanto fa bene metterci cura nel fare le cose? Quanto riempire le cose di amore riempie se stessi di amore?
Bene. Non basta fare per dire di aver fatto. Troppo semplice così. Dobbiamo metterci quel nostro qualcosa in più e così quel semplice “fare” diventa automaticamente “fare bene”.
Non siamo stati creati per eseguire compiti né per sopravvivere e basta né per dire più di così non potevo. Eccome se potevamo, eccome se potevamo rendere i nostri giorni un capolavoro…
Bene. Fare bene nutre. Perché il bene è qualcosa di così incredibilmente produttivo che oltre a nutrirti ti alimenta anche, ti trasferisce energia che cresce in maniera esponenziale. Siamo nati per crescere in maniera esponenziale, per accrescere il nostro bene così tanto da averne da dare anche agli altri. L’ho detto ieri: non siamo nulla se non condividiamo, nulla se non dividiamo il nostro bene con altri.
Bene. E un Natale sempre più vicino che forse ci chiede anche di essere leggermente migliori rispetto a ieri. Con umiltà ma anche con volontà. Soffiando nelle cose anime buone di bellezza.

IMG_3051IMG_3032IMG_3029

PANINI SALATI CON GORGONZOLA, PANCETTA, CUBETTI DI MELA

Ho scelto di farli così, salati. Per variare un po’ e poi perché come fingerfood, serviti caldi e magari tagliati in due, spalmati di burro salato, sono una delizia. Via libera alla fantasia: a prepararli ci va un attimo, ma se avete un po’ più di tempo, potete decorarli aiutandovi con formaggio spalmabile, pesto verde e rosso, frutta secca.

Io ho adoperato formine in silicone: Gingerbread, stelline, cavallini e da muffin. Vi divertirete! Non so a voi, ma a me ricorda incredibilmente il Panzenzero di Shrek, e festeggiare Natale non significa anche tornare un po’ bambini?

IMG_3025IMG_3030IMG_3039

Ingredienti per 25 formine circa

400 g di farina di grano tenero; 200 ml di panna fresca; 150 g di pancetta a cubetti; 130 g di gorgonzola dolce; 2 mele; 200 ml di latte scremato; 20 ml di extravergine; 1 bustina di lievito istantaneo; una ventina di anacardi; aromatiche (aglio orsino, erbe di Provenza); sale e pepe q.b.; semi di sesamo per decorare.

Preparazione

  • Preriscaldate il forno. In una ciotola mescolate farina, panna, pancetta, gorgonzola, le mele sbucciate a cubetti, gli anacardi lasciati interi, l’olio, le aromatiche, sale e pepe. Mescolate, aggiungete il lievito insieme con il latte fatto intiepidire. Amalgamate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto abbastanza morbido.
  • Riempite le formine (per 3/4, non gonfieranno molto in cottura), copritele con il sesamo, ancora un pizzico di pepe,  le aromatiche e un filo d’olio. Infornate a 180° per 45 minuti.
  • Servite i vostri Gingerbread caldi o tiepidi, magari tagliati per metà e accompagnati con del burro leggermente salato Lurpak. Gusto massimo!

Prodotti 

Sfondo KARTOS TOSCANA CARTE 

IMG_3040IMG_3046

 

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...