Panna cotta ai frutti di bosco con cialde al limoncello e cedro

Do what you love, love what you do…

Fai le cose con amore, insomma. Senza preoccuparti del risultato perché quello che conta è che lì dentro ci sia condensata l’essenza della tua passione. E sai già che il risultato sarà pieno d’energia e quindi buonissimo.
Ama quello che fai, nelle piccole cose che lo compongono, nei dettagli e nelle sfumature, nelle tinte cangianti, nei misteri e nelle ombre, nelle luci e nei pensieri. Ama quello che fai senza riserve perché è proprio nel fare le cose dando se stessi completamente che si racchiude un piccolo segreto. Piccolo sì, piccolo come i piatti che vengono bene, piccolo come i piatti che ti sembra vengano male. Perché se ci hai messo il cuore, anche la bruciatura della crosticina avrà il suo perché.

dav

Do what you love, love what you do… E tu sarai felice, di aver fatto cosa amavi, di aver amato ciò che facevi. Completamente.

Preparare dolci è cosi: infarinarsi di pazienza, non avere paura di sbagliare, sperimentare fino al punto di preparare la torta perfetta. Una combinazione di fasi, di attimi ritagliati al quotidiano e al lavoro, dove tu nel tuo rifugio fai le cose con passione, e la vanillina dalla busta sembra sussurrarti come fare. Chiudi il giorno con una panna cotta: ci vuole pochissimo per prepararla, ma l’amore non si condensa nel tempo ma nei gesti. Pensa alla parola “gesto” e poi pensa alle grandi imprese dell’Antica Roma: erano le Res gestae. Non trovi somiglianza in qualcosa? Sì, entrambe “fanno, producono” qualcosa: cucinare è compiere ogni giorno piccole e grandi imprese, piccole sfide verso se stessi, grandi gesti d’amore verso gli altri. 

Do what you love, love what you do… E così non importa se avevi promesso la torta con ganache al cioccolato, e ti verrà fuori una torta semplice al cioccolato. O se volevi un risultato e invece ne ottieni un altro. Tu hai “fatto”, hai prodotto gesti di gioia rendendo felici gli altri. E non esiste forma d’amore più grande.

nor

PANNA COTTA SENZA GELATINA CON FRUTTI DI BOSCO E CIALDINE INTEGRALI AL LIMONCELLO E SCORZE DI CEDRO CANDITE. Ricetta senza uova

Prepariamo quindi qualcosa di buono, sano, veloce da preparare, velocissimo da mangiare! Insieme a un bel Preparato per Panna cotta San Martino con guarnizione ai frutti di bosco. Mi piace perché, prima di tutto, è preparato senza gelatina alimentare. E poi ha il sapore della panna cotta autentica. Io lo preparo con mezza dose di panna e mezza di latte intero, è più leggera e il risultato è vincente. Accompagno questo bel dolcino con delle cialde croccanti integrali al limoncello e scorzette di cedro… Una delizia! Il profumo di latte e burro è veramente una dichiarazione d’amore…

davdav

Ingredienti per 6 persone

Per la panna cotta: 1 confezione di Preparato per Panna cotta San Martino (per 6 persone); 250 ml di panna fresca; 250 ml di latte intero.

Per le cialdine: 100 g di Miscela Integrale Biologica per Torte e Biscotti 380g BioSun San Martino; 50 g di zucchero a velo; 40 g di burro Lurpak; 1 bicchierino di Limoncello (circa 20 cl); 50 g di scorzette di cedro candite.

sdrdav

Preparazione

  • Per la panna cotta, seguite le indicazioni sulla confezione, sono perfette. Mentre la panna cotta riposa, preparate le cialdine: in un ciotola mescolate lentamente tutti gli ingredienti (tenete da parte qualche scorzetta per la decorazione) fino ad ottenere un impasto che vela il cucchiaio.
  • Preriscaldate il forno. Imburrate delle formine piatte (io ho adoperato una moule da madeleines, riempiendo ogni formina con poco impasto dato che in cottura gonfierà molto) o su una carta forno create delle cialdine rotonde di circa 2 cm. Infornate il tutto a 180° per una decina di minuti.
  • Servite la panna cotta decorandola con la guarnizione ai frutti di bosco, e accompagnatela con le cialdine croccanti, qualche scorzetta di cedro e dello zucchero dorato.

All-focusAll-focus

Prodotti

SAN MARTINO

Per questa ricetta vi consiglio il burro LURPAK perché ha un sapore davvero unico e con il profumo del cedro si sposa benissimo!

Cucchiaino MEPRA Sfondi Texturit 

sdr

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

2 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...