Il nuovo Magorabin e #TAVOLA25: così le stelle arrivano anche ai più giovani

Tutto è magia, o niente.
[Novalis]

Un nuovo Mago. Che è sempre lo stesso ma è cambiato. Impossibile? No, possibilissimo, al pari dei suoi piatti che ti confortano e scuotono alla stesso tempo. Ti riportano a casa o ti lanciano nello spazio. Perché il dashi di Grana ti lancia nello spazio, puff, è un’esplosione, è una sorpresa, è inatteso, ma la tagliatella ti porta a casa, è quella sensazione calda che ti aspetti, hai bisogno del pomodoro perché sei italiano, perché nelle vene senti il Mediterraneo, il sole, il mare. La cucina dello Chef Marcello Trentini è così…

marcello-trentini-magorabinmarcello-trentini-magorabin-a-torino

amuse-bouche-magorabin

È così il Mago, sai cosa aspettarti e non sai mai cosa aspettarti. Le uova di salmone ti danno quasi uno schiaffo, ma poi la noce pecan ti accarezza. E il risultato è qualcosa di perfettamente bilanciato, coerente. C’è Marcello in ognuno dei suoi piatti, che sono la celebrazione di una visione eclettica, ma anche estetica e culturale del cibo, un viaggio non canonico tra esperienze e racconti.

piatto-carne-magorabinpiatto-carne-magorabin

Adoro quando un piatto mi viene raccontato, perché in fondo penso che la sua magia, ciò che me lo fa ricordare anche a distanza di anni, sia in ciò che non vedo, in ciò che non assaggio, in quel mistero tutto inspiegabile dell’invisibile, del sognato. E allora il racconto di quel cibo me ne amplia l’esperienza, mi moltiplica quel cibo all’ennesima potenza. Marcello gira in sala come un timoniere che guida la sua barca, ma spesso va volentieri in sottocoperta, a tirare fuori dal suo cappello magico nuove inattese stramberie.

Adoro l’esplosione del mare nei suoi antipasti, quel soffio inatteso, quei ballanzoni al Parmigiano, o l’anatra con arancia e cannellini. Mi piace perché i suoi piatti non sono descritti, sei tu che devi scoprire l’inatteso che li contraddistingue e nello stesso tempo la certezza che li conferma.

i-primi-del-magorabini-primi-del-magorabini-primi-del-magorabin

chiara-caprettini-al-magorabin

E allora tutto questo diventa parte di un progetto più ampio: si chiama #TAVOLA25 un’idea nata al XXV° Congresso Nazionale dei JRE Italia (Giovani ristoratori d’Europa) per avvicinare i giovani alla cucina d’autore abbattendo la barriera del prezzo.

I ristoranti aderenti hanno così offerto ai giovani maggiorenni fino a 25 anni di età di poter pranzare in uno dei locali JRE dentro il progetto e assaporarsi un menù di tre portate con tre vini Tenute Marchesi Antinori ad un prezzo prefissato di 25 euro a testa.

i-secondi-del-magorabini-secondi-del-magorabini-secondi-del-magorabini-secondi-del-magorabin

Ma il Mago dal suo cappello ha tirato fuori qualcosa di più: in super anteprima infatti vi dico che l’offerta di #TAVOLA25 sarà disponibile fino a fine anno. E poi, chissà….

LE STELLE ALLA PORTATA DEI GIOVANI, un bellissimo progetto che è prima di tutto una mission di cultura: far comprendere l’alta cucina in una chiave accessibile, vicina ai ragazzi e che nello stesso tempo rappresenta per loro un viaggio quasi iniziatico. Trasferire la cucina stellata attraverso un linguaggio comprensibile, multiforme eppure traducibile, altissima eppure vicina, sperimentabile.

Le stelle prossime ai giovani, per far loro comprendere come – prima di tutto – dietro quel piatto ci sia un viaggio culturale, e dentro quel viaggio un’esperienza che è di gusto ma, sopra ogni altra cosa, di educazione alla bellezza e di vita. 

Dove

MAGORABIN

CORSO S. MAURIZIO 61/B TORINO| €€€€

Leggete qui l’altro post dedicato alla cucina di Marcello

i-dolci-del-magorabin

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.