Da un mercato di Provenza: carpaccio di pomodori tigre, zucchina pâtisson e Roquefort

L’ispirazione non dà preavvisi…

[Gabriel García Márquez]

PANE-FATTO-IN-CASApomodori-tigre

Ispirazione

Il mondo è tutto un’ispirazione. Come un disco volante di magia, di poesia dalle forme più ardite, come stelle che prendono le sembianze che noi desideriamo.

Prendiamo un mercato. Non un mercato qualsiasi, ma un vero Marché de Provence. Usciamo di casa con il nostro cappello di paglia e un cestino di rafia con quel fiocco colorato che tanto amiamo. I manici sono consumati, ma quel cestino continua a piacerci e per noi non esiste nulla di più bello. Quello è il nostro cestino. Predisponiamoci cuore e occhi a cogliere l’ispirazione, a fare in modo che quei colori divini, quei profumi, quelle tonalità viola lavanda mescolate al nero delle olive si trasformino in noi creando qualcosa di sublime. Come suggestioni, come frutta matura appena colta.

zucchina-patissona-e-roquefortzucchina-patissonaformaggio-roquefort

Ispirazione. La frutta e la verdura di un marché de Provence sono senza eguali: le albicocche sono così arancioni che quasi accecano, le pesche rotonde ma di un rotondo imperfetto. Come quei manici del nostro cestino. E amiamo quelle pesche perché sono semplicemente imperfette. E le cipolle, lunghe e sottili come ballerine prima di una danza, o grosse e panciute come la mano del nonno che stringe quella del nipote. Le erbe di Provenza si alternano a olive, ciotoline colorate di tapenade, peperoni rossi e gialli come l’arcobaleno. E poi quelle trecce d’aglio, che non scacciano le streghe, ma al contrario ci ricordano trecce di principesse. Principesse un po’ attempate forse, ma pur sempre principesse, belle, candide, pure.

Ispirazione. Ci avviciniamo al banco di un contadino che dispone i suoi pomodori come trofei: sono giallo ocra, sono rosso fuoco, sono verde sottobosco o verde prato bagnato dalla pioggia. Sono perfino viola, ma non il viola delle melanzane, un viola più timido, più spento forse, più delicato. Alcuni sono striati come tigri, altri hanno bitorzoli come elfi delle fiabe nordiche, altri sono maturi e caldi di sole. E poi da quei trofei, ne spunta un altro: si affaccia come un asteroide all’improvviso, forse lo è. Forse quello non è un ortaggio, ma una navicella spaziale arrivata da qualche strano pianeta. “È la zucchina pâtisson“, ci dice sorridendo. E noi non sappiamo che cosa sia, né tantomeno che sapore abbia. Ma la compriamo, perché quella è la nostra navicella del giorno a forma di conchiglia, è la nave che ci farà viaggiare in cucina, è il sapore che non conosciamo ma che ameremo…

ricetta-carpaccio-zucchina-patissonacanovaccio-tessitura-toscana-telerie

La poniamo delicatamente nel nostro cestino, a fianco della treccia della principessa attempata e dell’arcobaleno di pomodori. Lei, una zucchina dal nome così strano, dalla forma così strana, una zucchina allegra che sembra un disco volante. Forse lo è.

E così ce la portiamo con noi nel nostro cestino dai manici consumati dai tanti mercati e dal sale del mare. Noi, e le nostre ispirazioni del giorno, come grammi di sottile e indescrivibile poesia…

CARPACCIO DI POMODORI TIGRE, ZUCCHINA PÂTISSON E ROQUEFORT

Non conoscevo affatto questa strana zucchina estiva ricca di betacarotene, potassio, calcio, ferro, vitamina C e antiossidanti. Dal sapore estremamente fine e delicato, leggermente dolce, in Italia non è così comune e si trova spesso con il nome di zucchina patissone (in inglese, invece, Pattypan squash…). Si può usare davvero in mille modi, per torte salate, pasta ripiena, torte dolci. Dato che volevo concentrarmi sul suo sapore la prima volta, ho optato per un carpaccio veg con pomodori tigre, extravergine bio pugliese e del Roquefort sbriciolato insieme a qualche arachide. Un piatto estivo, veloce e davvero buonissimo!

carpaccio-zucchina-patissone-e-roquefortIMG_1230carpaccio-zucchina-patissone-e-roquefort

Ingredienti per 2 porzioni

3 pomodori verdi varietà tigre; 400 g di zucchina varietà Patisson; 50 g di Roquefort; qualche arachide; olio evo, sale e pepe q.b.; 2 spicchi d’aglio; 1/2 cucchiaino di anice in polvere; 1 cucchiaino di peperoncino in polvere; 1 cucchiaino di zucchero di canna; 1 cucchiaio di aceto balsamico; il succo di mezzo limone.

olio-biologico-guglielmi

Preparazione

  • Preparate una marinata: in un bicchiere mescolate circa 30 ml di extravergine, uno spicchio d’aglio schiacciato, lo zucchero, l’aceto, un pizzico di pepe, un pizzico di sale, il limone e l’anice. Mescolate energicamente, coprite il bicchiere con della pellicola trasparente e fate riposare in frigo per una mezz’oretta.
  • Lavata la zucchina, tagliatela a fettine sottili (circa 2 cm).
  • In una padella insaporite uno spicchio d’aglio in un cucchiaio di olio, sale e un pizzico di peperoncino. Unite le fettine di zucchina e cuocete per circa 10 minuti a fiamma bassa fino a che le fettine sono morbide ma ancora integre.
  • Tagliate i pomodori a fettine sottili, copriteli con la marinata e fate lo stesso con le fettine di zucchina.
  • Prendete un piatto: alternate le fette di zucchina a quelle di pomodoro, aggiungete il Roquefort sbriciolato, le noccioline a pezzetti e finite un giro di extravergine e ancora un pizzico di peperoncino.

IMG_1201carpaccio-zucchina-patissone-e-roquefort

Prodotti

L’Extravergine adoperato è il Biologico OLIO GUGLIELMI

È ottenuto solo da olive di cultivar Coratina. L’assenza di pesticidi e concimi chimici fanno di Monogram Biologico l’ingrediente ideale per una alimentazione sana. In cucina soddisfa le esigenze più diverse, portando gusto a sughi, salse, arrosti, contorni e nei condimenti a crudo.

Décor

TESSITURA TOSCANA TELERIE / OPINEL

Autore: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

2 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...