Blog Sfizioso e un #vealday di costine fuori dal comune

Sfizioso è un blog che viaggia nel tempo e nello spazio per ritrovare e raccontare le nostre radici. Sfizioso è anche una sfida: tornare a parlare di cibo come un piacere della vita sano e intelligente. Come? Attraverso volti, piatti, immagini e storie. Perché non c’è nulla di più democratico di quello che mangiamo…

blog-sfizioso

Un foodblog itinerante che racchiude in sé un progetto strutturato e dalle mire precise per informare sul cibo attraverso una comunicazione puntuale sul prodotto e con ricette utili – tanto semplici quanto gourmet – perfette per chi vuole approfondire preparazioni insolite o della tradizione.

Non c’è mai nulla di scontato quando si parla di informazione sul cibo, e la prima grande mission di BLOG SFIZIOSO è comunicare il cibo: dai valori nutrizionali all’informazione sulle materie prime, dai ristoranti e locali dove poter trovare l’eccellenza e l’originalità agli chef e figure del food che si distinguono per un approccio creativo, naturalmente “sfizioso” e salutare al cibo.

#vealday-blogsfiziosochiara-caprettini

#vealday: cosa significa comunicare – bene – un alimento

Tante sono le peculiarità di BLOG SFIZIOSO tra cui parlare della carne di vitello a 360°: valori nutrizionali, benefici, cotture, ricette. Attraverso articoli, piatti ed eventi che – identificati come #VealDay (letteralmente “il giorno del vitello”) – creano un panorama intorno a questo tipo di carne che stimola alla curiosità e all’approfondimento.

Andate a sbirciare tutti gli showcooking e le iniziative che Sfizioso fa ruotare intorno alla carne di vitello: vi si aprirà un mondo. Infiniti spunti per cucinare un ingrediente leggero, magro e ad alta digeribilità, dal valore nutrizionale eccellente e spesso non valorizzato (o perfino conosciuto) adeguatamente (specialmente perché si adatta a qualsiasi fascia di età).

Pensate: i tagli più magri come il girello, il controfiletto e le costolette (ricavati dalla spalla e dalla coscia) sono poveri di grassi e ricchi di proteine e vitamine (specialmente vitamina B3, vitamina B12, vitamina B6, oltre che sali minerali fondamentali come lo zinco, utile questo contro l’invecchiamento cellulare e ottimo stimolo per il sistema immunitario).

Via libera alle costine quindi…

Sarà che uno dei miei primi ricordi è proprio legato alle costolette (ero davvero piccolissima e – a detta dei miei genitori che le avevano contate – ne avevo addentate circa dodici), ma quando lo scorso 6 maggio mi propongono di assistere a uno show cooking in pieno stile #blogsfizioso e #vealday in occasione di Tuttofood a Milano non ho esitazioni: anche io voglio i segreti della costina perfetta!

Ci aiuta in questo lo Chef di Torino Nicola Batavia, presenza fissa per Blog Sfizioso, che proprio tutto piemontese non è (fategli raccontare della sua amata Basilicata e inizieranno a brillargli gli occhi), però la sua ricetta – con le giuste contaminazioni tipiche del suo stile – con quelle belle nocciole profumate e saporite, mi porta un po’ nella mia bella regione e un po’ in un viaggio scanzonato in giro per il mondo.

Le costine e quel profumo incredibile di campeggio e di barbecue che, quando fatte a regola d’arte, si portano sempre dietro, rappresentano uno dei massimi comfort food e cibi della convivialità:  adoro quel modo unico che solamente certi piatti possiedono di scardinare regole e abitudini, conducendo tutti verso il solo piacere della condivisione. Una condivisione con le mani: perché le costine dello Chef vanno rigorosamente mangiate con le mani, anzi, con i guanti!

spare-ribs-con-gremolata

Chef Batavia ce le serve così: le sue costine in padella cotte per 12 ore condite con tuorlo d’uovo disidratato, cipolla rossa essiccata, noce di Cola in polvere, fico secco e una gremolata a base di bacche di goji, uvetta Corinto, noci, nocciole, mandorle e pinoli

Sono bollenti queste deliziose spare ribs e allora per potercele gustare in pieno dobbiamo prima indossare dei guanti blu. Che così estetici non sono, ma tanto è la costina la protagonista indiscussa: succosa, si scioglie in bocca e la gremolata restituisce all’assaggio un mix perfetto di sapori. Sembra di viaggiare, mi catapulto a me piccola e alla mia dozzina di costine; poi ritrovo in un campeggio al mare con il mio piccolo grill e poi in un giardino d’estate con amici e barbecue. Sono in Piemonte in mezzo alle mie amate nocciole, poi nella Basilicata dello Chef e solo in ultimo in una fiera a Milano. Perché il cibo catapulta, è viaggio, è mille stimoli insieme…

Per le costine perfette vi rimando a questo interessantissimo articolo del loro blog che rappresenterà per voi una vera e propria scuola di cucina in miniatura. E vi consiglio anche la loro pagina instagram, perché tutto quello che avete mai voluto sapere su viaggi, cibo, ricette, vitello e dintorni, lì c’è. Raccontato come Dio comanda e cucinato come Dio comanda… Meglio di così!

BLOG SFIZIOSO

#vealday #blogsfizioso #tuttofood2019

Schermata 2019-05-31 alle 14.39.54

 

 

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.