Una fiaba dall’Austria alla Puglia. Le ceramiche GMUNDNER per i tagliolini MAFFEI con noci, crudo croccante e mele al Ratafia di Champagne

Cupe foreste di abeti rossi s’affacciavano arcigne sulle due rive del fiume gelato. Un vento recente aveva strappato dai rami il bianco mantello di ghiaccio e nella luce dell’imbrunire gli alberi parevano appoggiarsi l’uno all’altro, neri e minacciosi. Un vasto silenzio avvolgeva il paesaggio. E il paesaggio stesso era desolato, senza vita, immobile, così solitario…

On mange avec BONNE MAMAN®

Ricordo i nomi che da bambino davo alle erbe e ai fiori nascosti. Ricordo dove si trova il rospo e a che ora si svegliano d’estate gli uccelli – e l’odore degli alberi e delle stagioni – che aspetto aveva la gente e come camminava; ricordo anche il loro odore. La memoria degli odori è…

PLIN & TAJARIN. Quando un pranzo rende felici

La sensazione è proprio quella di essere in un’altra città. Che poi se mi chiedessero quale, nemmeno saprei rispondere. Lì per lì forse Zurigo, ma poi se mi volto mi viene in mente il venditore di gabbiani fatti con le cozze del paesino vicino a Lisbona. Per non parlare di quel mercato dell’antiquariato di Sommières,…

Una pausa fiabesca all’OSTERIA DELL’OCA GIULIVA

Nomen omen. Ho sempre creduto in quello che dicevano gli antichi: nel tuo nome, in qualche maniera, è racchiuso il tuo destino. Pensate al vostro cognome: in qualche modo o si incrocia con qualche passione oppure vi denuncia un destino ancora latente che prima o poi si svelerà. Il mio devo dire è emerso molto…