About me

12696931_10208115555634119_7759221999411358_oMi chiamo Chiara Caprettini, classe 1987, Torino è la mia città in cui sono nata e vivo. Amo infinitamente questa mia piccola e grande creatura che è Nordfoodovestest, nata nel mio cuore ormai anni e anni fa, ma messa a punto solamente a fine settembre 2015. Scrivo da quando sono piccola, anzi piccolissima: ricordo gli articoli di giornale che componevo sui quadernini dei dinosauri, ricordo “i girolini” con cui imitavo gli esercizi di greco di mia sorella, ricordo tutto vividamente, perché la scrittura mi rende viva ed entusiasta sempre.

Sono laureata in filologia germanica: il mondo della lingua, della letteratura e dei paesaggi del nord mi affascina incredibilmente, e in fondo mi sento un po’ valchiria un po’ vichinga. E non solo perché d’estate amo farmi la treccia!

Adoro l’insegnamento e adoro lavorare per Cartman Edizioni, la casa editrice che più di dieci anni fa mia sorella, con tanto amore e coraggio, ha messo su. Con Cartman ho pubblicato nel 2014 il mio primo romanzo, Gira il tempo al contrario : una storia d’amore e di viaggio ambientata in Portogallo, terra che mi ha letteralmente rubato il cuore. Che ora è laggiù, davanti all’oceano, a sentire il profumo di pasteis de nata e gocce di mare.

Nel 2014, con la stessa gioia provata quando mi sono iscritta a Lettere, sono diventata Sommelier AIS, coronando un sogno grandissimo e iniziando  un percorso che mi ha condotto nel food&wine writing. Eccomi quindi foodblogger, a scrivere di realtà enogastronomiche che mi affascinano, a descrivere di famiglie che lavorano la terra dei propri avi, a parlare di ristoranti che mi commuovono o stupiscono. Foodblogger perché la scrittura è prima di tutto la porta per dare spazio a infiniti mondi, foodblogger perché adoro cucinare, sperimentare, assaggiare e soprattutto condividere. Non siamo nulla se non condividiamo. Nordfoodovestest è anche un libro appena uscito per Cartman, sulla storia dell’ospitalità dai racconti islandesi medievali fino agli home restaurant: Nordfoodovestest. La scienza dell’ospitalità tra le saghe islandesi e gli home restaurant.

In tutto questo, la passione più viva e autentica per questo mondo di storie e tradizioni, dove la cultura si abbina a un buon bicchiere di vino, dove una pasta al pomodoro diventa un primo letterario. Dove possiamo sognare e vivere nello stesso tempo. Ed essere felici…

6 thoughts

  1. Il tratto umano nell articolo è emozionante .Capace di rendere interessante anche un ristorante emozionale come il mio . Continuerò a seguirla ma mi farebbe piacere invitarLa dinuovo da me all Oca Giuliva per ringraziarla personalmente . Luigi

    Mi piace

    1. Gentilissimo signor Luigi, sarà un grande piacere tornare a trovarvi! Il suo ristorante così accogliente e gioioso è stata davvero una piacevolissima scoperta! Continuate così!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...