VIAGGIO IN ITALIA: Conchiglioni con alici dell’Adriatico, cime di rapa e peperone Crusco

Caelum, non animum mutant qui trans mare currunt.

Coloro che attraversano il mare non mutano il loro animo, ma solo il cielo (sopra la loro testa).

[Quinto Orazio Flacco]

pasta-rizzoli

Partiamo dalla Basilicata del retore e poeta Quinto Orazio Flacco, terra dei suoi versi e nello stesso tempo del Peperone Crusco, gemma della Lucania prodotta dal Peperone di Senise IGP – essiccato al sole e poi fritto. Ci spostiamo poi verso la Puglia dei conchiglioni trafilati al bronzo, andiamo poi in Sicilia ad assaggiare una monocultivar più unica che rara: la Murtiddara. Il tutto sotto il minimo comun denominatore del Mar Adriatico e delle alici di Rizzoli.

Un piatto che è un viaggio di emozioni e gusto nel nostro stivale!

Parvum parva decent.

Al piccolo si adattano le cose piccole (ciascuno deve vivere secondo i propri mezzi)

[Quinto Orazio Flacco]

ricetta-pasta-rizzolirizzoli-emanuelli

Copertina di Facebook estiva con citazione e foto di spiaggia

VIAGGIO IN ITALIA: Conchiglioni con alici dell’Adriatico alla crema di cime di rapa e peperone Crusco

Ingredienti per 2 persone

• 150 g di conchiglioni

• 150 g di cime di rapa sott’olio

• 1 spicchio d’aglio

• 4 filetti di alici dell’Adriatico Rizzoli+ 2 per servire

• 1/2 cucchiaino di peperoncino frantumato

• 2 cucchiaini di polvere di peperone Crusco

• olio evo, sale e pepe q.b.

Per decorare: erbe aromatiche fresche, due alici e qualche pomodorino

Preparazione

• Scolate le cime di rapa dal loro olio. Trasferitele in una ciotola insieme all’aglio schiacciato, il peperoncino, un pizzico di pepe, le alici, la polvere di Crusco e un paio di cucchiai di extravergine e frullate fino a ottenere una crema omogenea. Regolate eventualmente di sale.

• Nel frattempo buttate la pasta in abbondante acqua bollente leggermente salata.

• Scolate la pasta, trasferitela in padella insieme alla crema di cime di rapa e mantecate con qualche cucchiaio di acqua di cottura e due cucchiai di extravergine.

• Tagliate ogni pomodorino in quattro.

• Servite con un’alice intera, gli aromi, i pomodorini a fettine e – in ultimo – un bel giro di extravergine.

ricetta-rizzoli-

Prodotti

RIZZOLI EMANUELLI 

L’extravergine adoperato per questa ricetta è la Monocultivar Murtiddara siciliana (azienda Le Sette Aje)

                                                                                                                                 Posata PINTINOX

TESSITURA-TOSCANA-TELERIEtessitura-toscana-telerie

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.