Treccia multicolore, prosciutto cotto e noci

Pane è la più gentile, la più accogliente delle parole. Scrivetela sempre con la maiuscola, come il vostro nome.
[Insegna di un caffè russo]

ricetta-pane-multicolore

ricetta-pane-multicoloredoggiono-prosciutti

Il pane è sempre legato a un ricordo.

Pensiamo al profumo del pane, a quella quella fragranza straordinaria capace di collegare quell’area del cervello che elabora l’olfatto al sistema limbico, la sede delle nostre emozioni – in pratica il nostro cervello emotivo – il quale ha una ruolo determinante nella rievocazione dei ricordi che improvvisamente riemergono, e ci riportano immagini del passato come conchiglie che giungono a riva.

Il profumo del pane appena sfornato è per me ogni volta un nuovo ricordo che si manifesta.

Questa volta ha fatto capolinea mia nonna: da piccola mi faceva affondare le mie piccole dita in quella pasta morbida, lievitata, poi la divideva, le dava forma o la intrecciava e poi infornava. Per me già allora il pane che lievitava era un mistero colmo di fascino…

Si aspettava, perché nell’attesa c’è sentimento, c’è mistero, stupore, si aspettava che l’aroma iniziasse a diffondersi. Era ogni volta una festa. E quella era la meraviglia. Poi mia nonna lo sfornava fumante e quando era soltanto più tiepido ne tagliava una forma a fette e mi preparava la merenda. Disponeva su un tagliere una bella fetta di prosciutto sul pane tagliato e mi portava a mangiarlo sotto il suo albero di ciliegio. Era primavera, era bello, intenso, indimenticabile ed è un ricordo delicato e colmo di sentimento nostalgico. Pane e prosciutto. Nulla di più semplice. Nulla di più straordinario. 

La vista e il profumo di un pane appena cotto ha un fascino romantico che trascende qualsiasi altra riuscita culinaria.
[Elisabeth Luard]

IMG_7804IMG_7808

TRECCIA MULTICOLORE, PROSCIUTTO COTTO ANTICA RICETTA E NOCI

Questa volta quindi una treccia multicolore dedicata a mia nonna e al profumo di cose semplici e straordinarie insieme. Cercate in dispensa i vostri coloranti naturali: curcuma, barbabietola, nero di seppia, curry, zafferano… Oppure createli con delle verdure come spinaci, cime di rapa, zucca. I colori creano sempre una speciale meraviglia…

Prosciutto Cotto lavorato con l’Antica Ricetta della casa. Profumo intenso e vero sapore di una volta, mai troppo Speziato, Fragranza Memorabile. Per fare questo prosciutto cotto si parte da cosce fresche selezionatissime. È un prosciutto fatto ancor oggi come un tempo: lasciato riposare in modo che prenda sale ed aromi in modo lentissimo, la carne così non è stressata. Non si mettono gelatine ed addensanti per rendere compatti i vari muscoli del prosciutto. Ha una giusta fasciatura di grasso, necessaria per renderlo dolce e morbido, ma mai eccessiva.

Il prosciutto è speciale: Prosciutto Cotto Antica Ricetta dei miei amici MARCO D’OGGIONO PROSCIUTTI (trovate qui tutte le mie altre ricette con i loro prodotti). Come appena affettato, il sapore riporta davvero a tempi antichi e autentici. Qualità altissima, e non esiste abbinamento ideale se non con una buona fetta di pane fatto in casa.

Buona merenda allora, come una volta, in compagnia delle nostre suggestioni più belle…

ricetta-pane-bongiovanni

treccia multicoloretreccia multicolore 2

ricetta-pane-multicolorericetta-pane-multicolore

Prodotti

ANTIQUA – BONGIOVANNI

MARCO D’OGGIONO PROSCIUTTI

Décor

ICEL

pane-antiqua-bongiovanniricetta-pane-multicolore

ricetta-pane-multicolore

Author: chiaracaprettini

Scrittrice e foodblogger di Torino, appassionata di culture nordiche antiche. Nordfoodovestest è il foodblog dei piccoli produttori e della cucina letteraria

2 thoughts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.